rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Terrore / Francia

Grida "Allah Akbar" e minaccia di farsi esplodere in metropolitana: la polizia spara

Martedì mattina, secondo quanto riportano i media francesi, gli agenti hanno sparato a una donna nella stazione della metro bibliothèque François Mitterrand di Parigi. Cosa sappiamo finora

La polizia francese ha aperto il fuoco su una donna completamente velata che "pronunciava parole minacciose": a riferirlo sono i media francesi Bfmtv e Le Figaro citando fonti della polizia. Intorno alle 9.30 di stamattina, alla stazione ferroviaria della Rer di Austerlitz, nel tredicesimo arrondissement di Parigi, la sospettata, indossando un'abaya (un indumento femminile utilizzato in alcuni paesi musulmani), ha minacciato di "far saltare in aria tutto", ha detto la fonte della polizia. La donna è stata poi avvistata alla stazione Bibliothèque François Mitterrand della metropolitana di Parigi, sulla linea 14, mentre nascondeva le mani sotto il vestito.

Sul posto è intervenuta una squadra di agenti che ha cercato di isolarla, mentre la donna gridava "Allah Akbar" ("Dio è il più grande"), minacciando di farsi esplodere e continuando a rifiutarsi di mostrare le mani. A quel punto i poliziotti hanno aperto il fuoco, hanno aggiunto le stesse fonti ai media francesi, "perché temevano per la loro sicurezza". La donna è stata ferita all'addome e portata in ospedale: sarebbe in prognosi riservata, in condizioni stabili ma in pericolo di vita.

Dai primi rilievi è emerso che non aveva alcun esplosivo con sé. Sul caso sono state aperte due inchieste: una affidata alla polizia per apologia di terrorismo e minacce di morte contro un pubblico ufficiale, l'altra per uso di arma da fuoco, affidata agli ispettori della vigilanza interna alla polizia. La stazione è stata evacuata e chiusa al pubblico intorno alle 8.30 e fino alle 11.

Segui Today anche sul nuovo canale WhatsApp


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grida "Allah Akbar" e minaccia di farsi esplodere in metropolitana: la polizia spara

Today è in caricamento