rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Lo scandalo / Belgio

Molestie e abusi alle allieve con la scusa dei massaggi: "Alcune si sono ritrovate in mutandine"

Al Conservatorio di Bruxelles piovono accuse nei confronti di almeno tre docenti, tra cui uno di educazione fisica. Gli studenti vogliono boicottare le lezioni di fronte all'omertà della direzione

Una sfilza di testimonianze su molestie e abusi sessuali sta facendo tremare le porte del Conservatorio di Bruxelles. L'istituzione, una delle più importanti realtà educative della capitale europea, forma sia alla musica che alla recitazione, con una vasta platea di studenti. I primi episodi raccontati risalgono a diversi anni fa, ma una volta aperto il vaso di pandora ne stanno emergendo anche altri ben più recenti. Finora nel mirino delle accuse ci sono tre insegnanti, tra cui un professore di educazione fisica. In Belgio si parla già di "omertà" rispetto ad una situazione che perdurerebbe da anni e rispetto alla quale il corpo docente, pur sapendo, avrebbe taciuto. Gli studenti in assemblea hanno deciso che boicotteranno le lezioni, disgustati dall’omertà degli adulti che li circondano. 

Le finte lezioni private di shiatsu 

Il caso più clamoroso è stato svelato dal quotidiano Le Soir. Un insegnante di "allenamento del corpo" avrebbe proposto alle studentesse dei massaggi, che diventavano poi l'occasione per abusi. Decine di testimonianze di studenti e insegnanti raccolte da varie testate stanno confermando i fatti. Tra queste c'è anche Jacqueline Bollen, attrice e docente al Conservatorio per 20 anni, che ha raccontato il suo sollievo nel vedere che qualcosa si stava finalmente smuovendo dopo anni di silenzio. "Va avanti da anni. Sono felice che finalmente venga fuori. Non tutti i fatti sono allo stesso livello. Alcuni sono più seri di altri", ha dichiarato Bollen. "Questo è il caso di questo  insegnante di body training che offriva massaggi agli studenti. Per per alcune era davvero shiatsu, ma per altre andava ben oltre. Alcune ragazze si sono ritrovate in mutandine. E diverse ragazze hanno parlato di contatti intimi", ha svelato l'insegnante alla tv pubblica Rtbf.

Corpo docente diviso

A seguito di queste testimonianze alcuni insegnanti hanno scritto una lettera alla Federazione Vallonia-Bruxelles per richiedere un'indagine. Non tutti i colleghi sono stati però dello stesso avviso. "Altri insegnanti ci hanno fatto capire che qualunque cosa fosse accaduta, avrebbero difeso il loro collega accusato. Il direttore è stato avvertito e ha chiesto al nostro collega di interrompere i massaggi, ma conosco una ragazza che ha continuato a ricevere diversi sms da questo insegnante mentre si trovava all'uscita della scuola e proponendole sempre un massaggio", ha testimoniato Bollen.

Rabbia e tensione tra gli studenti

Il 29 febbraio una cinquantina di studenti si sono riuniti in un'assemblea generale sostenuta dal Consiglio studentesco del Conservatorio. Già la scorsa settimana il 70% di chi frequenta la sezione teatrale aveva chiesto il boicottaggio delle lezioni nell'attesa di un'adeguata risposta da parte della direzione dell'istituto. Da allora le segnalazioni di abusi e molestie sono aumentate. La pressione psicologica sta usurando alcuni studenti. "È terribile confrontarsi con queste persone che hanno aggredito i nostri amici. Quando mi trovo di fronte a queste persone che ci danno lezioni, mi ritrovo esausto. Ho sempre avuto una grande determinazione. Ma quando mi sveglio non ho voglia di andare a lezione. Bevo 36 caffè al giorno. Fumiamo tutti molto e a volte nessuno non si parla. C'è un clima davvero molto ansiogeno", ha raccontato sotto pseudonimo Corentin. 

Contratto a tempo indeterminato per il docente accusato

In seguito alle prime testimonianze la Federazione Vallonia-Bruxelles aveva avviato un procedimento d'indagine, per poi interromperlo per mancanza di prove. Alla luce delle  informazioni più recenti ha deciso di avviare un'indagine più ampia. Nel frattempo l'insegnante accusato ha ricevuto un semplice avvertimento ed è persino passato, scrive la Rtbf, da un contratto a tempo determinato ad uno tempo indeterminato.

Leggi gli altri articoli di EuropaToday
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie e abusi alle allieve con la scusa dei massaggi: "Alcune si sono ritrovate in mutandine"

Today è in caricamento