rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
L'emergenza / Spagna

Tenerife in fiamme, evacuati migliaia di cittadini e turisti

Un tremendo incendio si è estero su un'area di 41 chilometri, quasi 4mila persone sono state confinate nel comune di La Esperanza. Il governatore: "È il più complicato degli ultimi 40 anni nelle Canarie

Un tremendo si è esteso per 41 chilometri in un parco nazionale montuoso sull'isola spagnola di Tenerife, alimentato da un clima caldo e secco, costringendo le autorità a evacuare migliaia di persone, tra cittadini del posto e turisti venuti a trascorrere le vacanze sull'isola. Il rogo sta interessando al momento i comuni di Arafo, Candelaria, El Rosario, La Victoria, Santa Ursula, La Orotava, El Sauzal e Tacoronte. Proprio a El Sauzal e a Santa Ursula sono state effettuate le ultime evacuazioni, che si aggiungono alle 3.069 persone che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni e alle 3.820 che sono confinate nel comune di La Esperanza.

Le operazioni di spegnimento stanno venendo complicate dall'orografia e dalle condizioni meteorologiche. Il responsabile delle operazioni, Pedro Martinez, ha riferito che solo tra il 15 e il 20 per cento del perimetro dell'incendio si è stabilizzato, laddove altrove il fuoco continua ad avanzare, seppure a un ritmo più lento. Per spegnerlo sono stati mobilitati circa 200 uomini e sono stati impiegati 16 mezzi aerei, più due per il coordinamento. Il lavoro di queste forze sarà integrato dall'intervento di 260 truppe. "La notte è stata molto dura. Questo incendio è probabilmente il più complicato che abbiamo avuto alle Canarie almeno negli ultimi 40 anni", ha dichiarato il presidente del governo dell'arcipelago, Fernando Clavijo, in una conferenza stampa a Tenerife.

I servizi di emergenza prevedono un aumento delle temperature sull'isola nel fine settimana e un cambiamento dei venti a partire dalle prime ore di domani (sabato) mattina potrebbe spingere le fiamme verso ovest dal nord-est. L'ondata di caldo della scorsa settimana nelle Isole Canarie ha lasciato molte aree aride, aumentando il rischio di incendi selvaggi. Le autorità hanno avvertito che il propagarsi dell'incendio potrebbe portare a ulteriori evacuazioni e confinamenti, consigliando alle persone di rimanere sintonizzate sugli avvisi del servizio pubblico. Finora, a 3.820 persone è stato ordinato di rimanere a casa fino a domani, ha detto il capo della protezione civile Montse Roman. Una prigione e un centro di accoglienza per migranti sono tra le aree sotto sequestro.

Continua a leggere su Europa.Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenerife in fiamme, evacuati migliaia di cittadini e turisti

Today è in caricamento