rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Lo studio

In Italia la metà delle zone a traffico limitato dell'Ue

Le aree prese in esame impongono limitazioni ai veicoli con emissioni elevate. Nel Belpaese sono 172 in tutto

L’Italia è il Paese europeo con il maggior numero di città con zone a traffico limitato (ztl): sono 172 in tutto, oltre la metà di quelle attualmente attive in tutta l'Ue. È quanto emerge da un report della Clean Cities Campaign

Le zone a traffico limitato o a  basse emissioni, aree urbane nelle quali le auto con emissioni più elevate non possono entrare, sono state introdotte a oggi in 320 città europee e si prevede che entro il 2025 la quota arriverà a 507. L'Italia, a oggi, è di gran lunga il Paese Ue con più ztl, ma come spiega il report, la maggior parte di queste aree è stata istituita tra il 2008 e il 2013, e in molti casi gli standard di ammissione sono molto bassi. Inoltre, nonostante le limitazioni siano in vigore, i controlli sono rari o inesistenti, il che mette a repentaglio l’efficacia di queste misure.

"Le zone di aria pulita sono uno dei modi più efficaci per affrontare la tossicità dell'aria nelle nostre città", ha dichiarato Oliver Lord, responsabile per il Regno Unito della Clean Cities Campaign, che ha condotto la ricerca. "Dovremmo applaudire i leader delle città che stanno prendendo decisioni difficili per creare zone ad aria pulita, in modo da trasformare l'aria che respiriamo ed eliminare gradualmente le auto inquinanti".

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, l'inquinamento atmosferico è una "emergenza di salute pubblica" responsabile di oltre 300mila morti premature all'anno nel blocco. Si ritiene che l'aria sporca riduca l'aspettativa di vita globale in media di quasi due anni, rendendola la più grande minaccia ambientale per la salute umana. Ma le zone di aria pulita hanno dimostrato di essere una contromisura efficace. A Madrid, un calo del 32 per cento delle concentrazioni di No2 è stato osservato dopo l'introduzione di una zona a basse emissioni nel 2018.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Italia la metà delle zone a traffico limitato dell'Ue

Today è in caricamento