Mercoledì, 23 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ecco come stiamo vaccinando i nostri nonni"

A un anno dal paziente zero di Codogno, parte la somministrazione dei vaccini agli ultra 80enni in Italia. Intervista alla direttrice socio-sanitaria dell’Ospedale Niguarda di Milano, Simona Giroldi

Dopo dodici mesi di dolore, la speranza arriva a piccole dosi. A Milano, così come nel resto d’Italia, giovedì scorso è iniziata la campagna vaccinale per gli ultraottantenni. Il destino ha voluto che i primi vaccini venissero somministrati agli anziani proprio nelle stesse ore in cui ricorreva il primo anniversario dei contagi a Codogno, quando l’Italia - e con essa tutta l’Europa - si scoprì all’improvviso vulnerabile alla minaccia pandemica. In pochi giorni, i giornali di tutto il mondo si riempirono di immagini di una Milano spettrale, dalla Piazza Duomo deserta alle vie dello shopping con le saracinesche abbassate. Oggi, con quasi 3,5 milioni di dosi somministrate in tutto il Belpaese, comincia a intravedersi per davvero la tanto evocata luce in fondo al tunnel. Ma il tunnel è in salita. Intervista alla direttrice socio-sanitaria dell’Ospedale Niguarda di Milano, Simona Giroldi.

Per saperne di più sull'impegno del Parlamento europeo per la campagna di vaccinazione: Vaccini contro Covid-19

Si parla di

Video popolari

"Ecco come stiamo vaccinando i nostri nonni"

EuropaToday è in caricamento