rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Economia

Più stazioni per auto elettriche e pannelli solari: 1,2 miliardi Bei per le autostrade italiane

L'accordo, sostenuto da InvestEu, vuole rendere l'infrastruttura più efficiente e moderna a fronte delle nuove sfide poste dal cambiamento climatico. Si prevedono 13mila posti di lavoro in più

In arrivo 1,2 miliardi di finanziamenti per l'ammodernamento dei circa 3mila chilometri di strade gestite da Autostrade per l’Italia (Aspi), allo scopo di rendere l'infrastruttura più moderna, sicura e resiliente a fronte di futuri eventi climatici estremi. Con questi soldi si sosterranno interventi di miglioramento come l'installazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici, pannelli fotovoltaici e sistemi di illuminazione a Led lungo la rete autostradale.

Per ottenere il finanziamento Aspi ha stretto un accordo con la Banca europea per gli investimenti (Bei) che avrà una durata di 15 anni e "aumenterà la sicurezza sulle nostre autostrade e ne migliorerà la resilienza nei confronti degli eventi climatici estremi, che, come sappiamo, sono destinati a diventare sempre più frequenti", ha assicurato Paolo Gentiloni, commissario europeo per l'Economia, secondo cui l'investimento "contribuirà a sostenere oltre 13mila posti di lavoro in Italia". L'ammodernamento delle infrastrutture è un "asse fondamentale per accompagnare la crescita del Paese grazie a una mobilità del futuro sempre più sicura, innovativa e green”, gli ha fatto eco Roberto Tomasi, amministratore delegato di Autostrade per l'Italia.

L'accordo, di cui almeno 800 milioni di euro sono sostenuti dal programma di investimenti della Commissione europea, InvestEu, rappresenta secondo Bruxelles un forte impegno nella promozione della sicurezza e della sostenibilità ambientale delle autostrade italiane. Altri 400 milioni di euro saranno presi dalle casse della Bei. Gelsomina Vigliotti, vicepresidente dell'istituto, ha sottolineato l'importanza di questi interventi non solo per migliorare la sicurezza della rete autostradale in Italia, parte integrante del corridoio centrale Ten-T (Rete transeuropea dei trasporti). "Gli interventi previsti contribuiranno inoltre allo sviluppo del mercato interno e a promuovere la coesione economica, sociale e territoriale dell'Unione europea”, ha rivendicato.

Un aspetto cruciale di questo progetto è il focus sulla sostenibilità ambientale, in linea con la Climate Bank Roadmap e la politica per il Trasporto della Bei. Le risorse della banca promuoveranno la mobilità sostenibile, supportando l'uso di energie alternative e l'adozione di soluzioni tecnologiche per il risparmio energetico, come l'installazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici, pannelli fotovoltaici e sistemi di illuminazione a Led lungo la rete autostradale.

Il programma InvestEU fornisce all'Unione europea un finanziamento cruciale a lungo termine, facendo leva su ingenti fondi pubblici e privati a sostegno di una ripresa sostenibile. Il suo scopo è contribuire a mobilitare gli investimenti privati per le priorità politiche dell'Ue, come il Green Deal e la transizione digitale. InvestEU riunisce sotto un unico tetto la moltitudine di strumenti finanziari di Bruxelles precedentemente disponibili per sostenere gli investimenti nel blocco.

Il programma è costituito da tre componenti: il Fondo InvestEU, l'InvestEU Advisory Hub e il Portale InvestEU. Il Fondo InvestEU viene distribuito attraverso partner esecutivi che investiranno in progetti utilizzando la garanzia di bilancio dell'Ue di 26,2 miliardi di euro. L'intera garanzia di bilancio sosterrà i progetti di investimento dei partner esecutivi, aumentando la loro capacità di rischio e mobilitando così almeno 372 miliardi di euro di investimenti aggiuntivi, secondo le previsioni dell'esecutivo comunitario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più stazioni per auto elettriche e pannelli solari: 1,2 miliardi Bei per le autostrade italiane

Today è in caricamento