Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vo' Euganeo, un anno dopo

Il contagio, la morte, la paura, l'isolamento. Era il 20 Febbraio 2020 e Vo' Euganeo, con le sue 3mila anime tra le colline padovane, è il primo comune a vivere il lockdown. Le parole di Giuliano Martini, sindaco di Vo'

 

Quando la parola "ristori" - nella sua nuova accezione ai tempi del coronavirus - non era ancora scritta, c'era - e c'è ancora - la forza di una piccola comunità dei colli euganei. Vo' è stato uno dei simboli, forse il primo, di questa pandemia vista da vicino. Il primo comune italiano a vivere il lockdown si racconta, nelle parole del primo cittadino Giuliano Martini. E se a un anno di distanza il mercato transennato e contingentato torna a riempire la piazza del Municipio, Vo' Euganeo non sarà mai più la stessa.

Potrebbe Interessarti

Torna su
EuropaToday è in caricamento