rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Plenaria / Russia

Il Parlamento Ue alla Russia: "Restituisca i 500 aerei sequestrati"

Mosca ha registrato come nazionali velivoli affittati alle compagnie straniere, in una risoluzione i deputati sostengono che "un simile furto non può essere tollerato"

Il Parlamento europeo ha condannato la violazione delle norme internazionali sull'aviazione civile da parte della Russia, responsabile in particolare della forzata iscrizione nel registro nazionale degli aerei dei velivoli affittati da compagnie straniere, in modo da aggirare le sanzioni. In una risoluzione approvata in Plenaria a Strasburgo gli eurodeputati deplorano il fatto che Mosca "abbia imposto una nuova registrazione degli aerei noleggiati da società straniere nel registro aeronautico russo" e insistono che "un simile furto non può essere tollerato".

Il testo chiede inoltre all'Ue di inasprire ulteriormente le sanzioni contro il settore marittimo russo e di rifiutare l'ingresso nei porti dell'Ue alle navi che abbiano attraccato in Russia durante il loro viaggio. Con un testo non legislativo approvato per alzata di mano, l'Eurocamera chiede poi più supporto agli operatori di trasporto europei che offrono ai cittadini ucraini di viaggiare gratuitamente treno, autobus, nave o aereo da e verso il confine ucraino.

Settimane fa la Russia ha approvato una legge che obbliga le aziende che utilizzano aerei noleggiati da imprese di Paesi che hanno sanzionato Mosca a registrarli sotto bandiera russa. Un provvedimento che a metà marzo aveva già portato alla “nazionalizzazione” unilaterale di quasi 500 aerei di Paesi occidentali per un valore complessivo stimato in oltre 10 miliardi di dollari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Parlamento Ue alla Russia: "Restituisca i 500 aerei sequestrati"

Today è in caricamento