rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Primo turno / Lituania

In Lituania Nauseda vince le presidenziali, ma è ballottaggio con la premier Simonyte

I due si troveranno di nuovo l'uno contro l'altro come nel 2019. Uniti nelle critiche alla Russia di Putin, sono divisi soprattutto sui diritti civile e l'ok alle unioni omosessuali

Il presidente della Lituania Gitanas Nauseda ha vinto il primo turno delle elezioni presidenziali che si sono svolte ieri. Secondo i dati definitivi il capo di Stato uscente ha ottenuto il 44 per cento delle preferenze, non abbastanza per passare al primo turno, e per questo andrà al ballottaggio con la premier Ingrida Simonyte che ha ottenuto il 19,8 per cento dei voti. La partita finale si terrà il prossimo 26 maggio. Molto staccati i rimanenti candidati, tra cui l'avvocato Ignas Vegele (12,4%), a lungo considerato il principale sfidante di Nauseda.

Ha destato sorpresa il relativo successo ottenuto dal medico Eduardas Vaitkus (7,3%), sostenitore di una retorica elettorale antieuropeista e sensibile ai richiami di Mosca. Vaitkus si è rivelato particolarmente popolare nella contea a maggioranza polacca di Salcininkai e in quella di Visaginas, abitata da una folta comunità russa. Il primo turno delle presidenziali ha registrato un'affluenza del 59,4%, la più alta dalle presidenziali del 1997 (71,4%). Nauseda e Simonyte si ritroveranno al ballottaggio per la seconda volta di fila. In occasione delle presidenziali del 2019, Nauseda era riuscito a vincere ottenendo il 65,6% delle preferenze contro il 33% di Simonyte. In tutta la regione, gli elettori temono che i Paesi baltici, che sono membri dell'alleanza militare della Nato e dell'Unione Europea, possano essere in futuro il bersaglio di un'aggressione russa.

Cos'è la "linea baltica": la difesa di Lituania, Lettonia ed Estonia contro il pericolo Putin

Poco più della metà dei lituani ritiene che un attacco russo sia possibile o addirittura molto probabile. L'intelligence lituana ha dichiarato a marzo che la Russia è sulla buona strada per rafforzare le proprie capacità militari lungo il confine con l'Alleanza atlantica. In risposta la Germania si è impegnata a inviare truppe nel Paese. Pur essendo d'accordo sull'avversione alla Russia di Valdimir Putin, i due candidati principali divergono su questioni come le unioni civili tra persone dello stesso sesso, a cui Nauseda si oppone, e hanno una storia di battibecchi acrimoniosi e di rifiuto di parlarsi.

Il presidente lituano ha un ruolo semi-esecutivo, che comprende la guida delle forze armate e la presidenza del supremo organismo di difesa e di politica di sicurezza nazionale, e rappresenta il Paese ai vertici dell'Unione europea e della Nato. Insieme al governo, il presidente definisce la politica estera e di sicurezza, può porre il veto sulle leggi e ha voce in capitolo nella nomina di funzionari chiave come i giudici, il procuratore capo, il capo della difesa e il capo della banca centrale. Nel 2019, Simonyte, ex ministro delle Finanze, aveva sconfitto di poco Nauseda al primo turno delle elezioni presidenziali. Ma Nauseda ha prevalso poi al ballottaggio con il 66% dei voti. Simonyte dovrà affrontare anche una dura prova alle elezioni generali di ottobre, dato che i suoi partiti di governo di centro-destra sono in svantaggio nei sondaggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Lituania Nauseda vince le presidenziali, ma è ballottaggio con la premier Simonyte

Today è in caricamento