rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Le indagini / Germania

Christian Zoda e Sandra Quarta uccisi in Germania, fermato un parente della ragazza

Il ragazzo è stato freddato a colpi di pistola, quando il sospettato è stato bloccato gli inquirenti hanno trovato il corpo della giovane sepolto in giardino. Tutto quello che sappiamo

È un giallo con ancora molti punti oscuri l'omicidio ad Albstadt (Germania) di Christian Zoda, 23 anni, e Sandra Quarta, 20 anni. I due erano molto amici, non fidanzati come appreso in precedenza. La polizia ha fermato un 52enne italiano, che sarebbe lo zio della giovane. La notizia del duplice omicidio arriva a poche ore da un altro delitto: quello di Francesca Di Dio e del fidanzato Nino Calabrò uccisi in Inghilterra.

Come sono stati uccisi Christian Zoda e Sandra Quarta

Zoda, di origine siciliana, è stato raggiunto da alcuni pistola mercoledì. L'agguato è avvenuto davanti al ristorante del padre. Solo quando il 52enne è stato bloccato perché sospettato del delitto si è trovato in corpo di Sandra Quarta, che fino a quel momento risultava scomparsa. Sulla pagina Facebook di Zoda si possono ancora leggere gli appelli per rintracciare la giovane. 

Ci sono più foto di Sandra Quarta e si spiega che l'ultimo segno di vita risaliva alla domenica precedente e che la ragazza aveva lasciato "borsa, scarpe, giacca, occhiali, e cellulare a casa". Sandra "non ha contattato nessuno non è andata al lavoro - è scritto nel post - e chiunque abbia notizie avverta subito la polizia". 

L'appello di Zoda su Facebook-3

Christian e Sandra, due fidanzati italiani uccisi in Germania: lei era sepolta in giardino

Al momento del fermo, il 52enne era in possesso di una pistola. Anche l'arma è stata sequestrata. L'indagato è rimasto in silenzio nel corso dell'interrogatorio dando però l'indicazione per fare trovare il corpo di Sandra in giardino. Ancora da ricostruire il movente. Da accertare anche come è morta la ragazza. Se sia stata sepolta viva o se l'uomo abbia sparato anche a lei.

Sandra Quarta era pugliese, ma aveva anche la cittadinanza tedesca e viveva nello stesso condominio del presunto omicida. Christian Zoda era originario di Messina. Si era trasferito in Germania quando aveva 12 anni e lavorava nel ristorante del papà, con il quale viveva dopo che padre e madre si erano separati. "Non era il fidanzato ma a quanto ne so era un amico molto stretto di Sandra. Ancora sappiamo molto poco sulla dinamica dell'omicidio", dice all'Ansa Lizzy Cannarozzo cugina di Christian Zoda. "Mio cugino - aggiunge la parente - non veniva a Messina dal 2018 ma ci sentivamo. Era un giovane molto perbene e un gran lavoratore. Sappiamo solo che nell'omicidio c'entra lo zio di Sandra. Non sappiamo altro. Le indagini sono ancora in corso spero sia fatta giustizia".

Nino Calabrò e Francesca Di Dio: il mistero dei fidanzati trovati morti in casa

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Christian Zoda e Sandra Quarta uccisi in Germania, fermato un parente della ragazza

Today è in caricamento