rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Next newsletter

La missione di Blinken in Europa

Il Segretario di Stato sarà nel Vecchio continente per incontrare Macron e partecipare a una riunione Nato. La Slovacchia elegge il nuovo presidente, in una sfida che riguarda anche i rapporti con la Russia

Next, la newsletter di Europa Today che ogni domenica mattina vi racconta cosa succederà nella settimana europea a venire, a cura Alfonso Bianchi e Francesco Bortoletto (per commenti, suggerimenti o critiche scrivete ad alfonso.bianchi@citynews.it).

In cima all'agenda

Blinken in Europa - Il Segretario di Stato americano Antony Blinken sarà in Europa tutta la settimana, da lunedì primo aprile a venerdì 5. Come prima tappa si recherà in Francia dove incontrerà il presidente Emmanuel Macron, per poi spostarsi a Bruxelles per partecipare alla riunione dei ministri degli Esteri della Nato, in programma il 3 e il 4. Successivamente, Blinken si recherà a Lovanio per partecipare al Consiglio per il commercio e la tecnologia Usa-Ue, il consesso fondato nel giugno 2021 che funge da principale piattaforma per la cooperazione transatlantica in materia di commercio e tecnologia.

Gaza e Ucraina – Il tema principale di cui Blinken discuterà con i partner europei sarà ovviamente la guerra in Ucraina ma anche quella nella Striscia di Gaza, con gli Stati Uniti che stanno aumentando sempre più la pressione su Israele affinché ponga fine ai combattimenti, almeno temporaneamente. A margine della riunione Nato il Segretario di Stato incontrerà anche il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba. Il 5 aprile, Blinken parteciperà ance a un trilaterale tra Usa, Ue e Armenia, insieme alla presidente della Commissione, Ursula von der Leyen e al premier armeno Nikol Pashinyan.

Altri temi caldi

Resa dei conti in Slovacchia – In Slovacchia ballottaggio delle presidenziali dopo che lo scorso 24 marzo nessuno dei candidati ha ottenuto la maggioranza assoluta. A confrontarsi sabato 6 aprile saranno Ivan Korcok, ex ministro degli Esteri che ha ottenuto il 42,5% dei voti contro Peter Pellegrini, 48 anni, presidente del parlamento e capo del partito partner di minoranza del governo Hlas (Voce), che aveva ottenuto il 37,1%.

Si vota anche sulla Russia - La posizione filo-russa recentemente assunta dal governo slovacco potrebbe subire una battuta d'arresto se il liberale Korcok dovesse vincere le presidenziali. L'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca è diventata una questione chiave nella campagna elettorale, dopo che il premier Robert Fico ha messo in discussione la sovranità del Paese sui territori occupati e ha chiesto la pace con la Russia. In carica da ottobre, il governo slovacco ha anche posto fine agli aiuti militari a Kiev.

La battaglia per Istanbul - Oggi, domenica 31 marzo, si torna alle urne in Turchia, con milioni di elettori chiamati a votare alle elezioni amministrative. Sarà un test per valutare la popolarità del presidente Recep Tayyip Erdogan, dopo la vittoria alle presidenziali del maggio dello scorso anno. Per il suo partito Giustizia e Sviluppo (Akp) sarà anche un'opportunità di rivincita dopo la debacle delle amministrative di cinque anni fa, quando la formazione venne sconfitta in tutte le città chiave, a partire dalla capitale Ankara. Occhi puntati soprattutto su Istanbul dove l'uomo di Erdogan è Murat Kurum, 47enne ex ministro, che sfiderà il sindaco in carica, Ekrem Imamoglu, un esponente del Partito Popolare Repubblicano (Chp) di centro-sinistra.

Parlamento 

Mercati digitali – Mercoledì 3 aprile la commissione Mercato interno terrà uno scambio di opinioni sull'attuazione della legge sui mercati digitali (Dma) con la vicepresidente della Commissione Margrethe Vestager, esperti indipendenti e rappresentanti del settore. La legislazione stabilisce nuovi obblighi per i motori di ricerca, i mercati online, gli app store, la pubblicità online, la messaggistica e conferisce nuovi diritti alle imprese e agli utenti dell'Ue.

Norme anti-molestie – Sempre mercoledì la commissione per gli Affari costituzionali voterà un progetto di relazione che mira a rivedere le norme interne del Parlamento per migliorare le condizioni di lavoro. La revisione si concentrerà sull'introduzione di una formazione per prevenire conflitti e molestie sul posto di lavoro e per garantire una buona gestione degli uffici.

Preparazione della plenaria - I gruppi politici si preparano per la sessione del 10-11 aprile a Bruxelles, dove, tra le altre cose, gli eurodeputati discuteranno e terranno le votazioni finali sul nuovo quadro giuridico dell'Ue in materia di asilo e migrazione e sulla riforma dei mercati dell'energia e dell'elettricità del blocco.

Metsola a Cipro - Martedì 2 aprile la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola sarà in visita ufficiale a Cipro, dove terrà una tavola rotonda con i giovani. Incontrerà poi la presidente della Camera Annita Demetriou.

Consiglio Ue

Informale trasporti – Mercoledì 3 e giovedì 4 aprile i ministri dei Trasporti dei Ventisette si riuniranno a Bruxelles per una riunione informale del Consiglio che toccherà tre temi principali: mobilità sostenibile (l'imperativo è abbattere le emissioni di Co2 nel settore dei trasporti), mobilità attiva (leggasi soprattutto spostamenti brevi in bicicletta) e connettività ferroviaria tra le città del Vecchio continente. A margine dell'incontro dovrebbe anche essere siglato un memorandum d'intesa con l'azienda ferroviaria ucraina. 

Informale agricoltura e pesca – Domenica 7 aprile inizierà inoltre una tre giorni informale del Consiglio Agricoltura e pesca, nella città di Genk nel Limburgo fiammingo. Il meeting si incentrerà soprattutto sulla produzione agroalimentare, e comprenderà una visita delle delegazioni ministeriali a un mercato locale per scoprire (e assaporare) alcuni prodotti tradizionali. 

Commissione

Italtrotter – Il commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, parteciperà all'evento "Incontri capitali" a Pesaro, capitale italiana della cultura 2024, giovedì 4 aprile. Il giorno successivo, venerdì 5, l'ex-premier sarà a Pavia per il trentennale dell'Osservatorio di Pavia, ente di ricerca per l'analisi dei contenuti mediatici nel web, e poi a Cernobbio per un incontro del Forum Ambrosetti sull'outlook economico e finanziario internazionale, al quale sarà presente anche la commissaria per la Politica regionale Elisa Ferreira.

I cinque articoli della settimana appena conclusa 

Cosa vogliono i sovranisti europei (e perché in Europa contano ancora poco)
Il gruppo Identità e democrazia è in fermento, con i suoi membri dati in vantaggio dai sondaggi in molti Paesi Ue. Ma non è semplice coordinare nazionalismi diversi, e sull'ultradestra pesa la vicinanza a Mosca

"Politici a libro paga di Putin": così Mosca tenta di condizionare le prossime elezioni 
La Repubblica Ceca ha chiuso il sito di notizie "Voice of Europe": gestito da un oligarca ucraino filorusso sarebbe servito a pagare politici in mezza Europa per promuovere la causa di Mosca.

La Francia come la Libia: "Le barche dei migranti affondate dalla polizia" 
Un'inchiesta internazionale denuncia i metodi violenti delle autorità francesi per fermare le imbarcazioni cariche di irregolari dirette nel Regno Unito. Dal 2023, almeno 24 di loro sono morti al largo delle coste transalpine.

Il Parlamento europeo ha un problema con gli elettori
L'affluenza alle elezioni per l'Eurocamera è diminuita per decenni, finché nel 2019 il trend negativo si è interrotto a livello comunitario, anche se è continuato in Italia. La sfida è far tornare i cittadini alle urne. 

L'Europa esclude il grano dai dazi: Kiev "salva" 330 milioni
Trovato l'accordo sui limiti alle importazioni di prodotti agricoli dall'Ucraina. Il periodo di riferimento per far scattare le tariffe doganali includerà il periodo pre-bellico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La missione di Blinken in Europa

Today è in caricamento