rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Newsletter

#EURecap, lo sgarbo di Erdogan a von der Leyen e il dibattito sullo Sputnik. Cosa è successo questa settimana a Bruxelles e dintorni

In Europa ha fatto discutere l'accoglienza riservata alla presidente della Commissione a cui non è stata offerta una sedia mentre nell'Unione la Germania preme per l'approvazione del vaccino russo

Uno sgarbo istituzionale che ha creato anche un incidente diplomatico tra Italia e Turchia. La settimana europea è stata in parte dominata dal "sofagate", la violazione del protocollo durante la visita in Turchia con il presidente Erdogan che ha riservato una sedia a quello del Consiglio europeo, Charles Michel, ma non a quella della Commissione, Ursula von der Leyen, con la foto che ha scatenato l'indignazione generale. Il premier Mario Draghi ha definito "dittatore" il leader turco portando alla convocazione del nostro ambasciatore da parte di Ankara, ma di fatto lavora per mantenere una buona cooperazione. Sul fronte della campagna di vaccinazione, che procede ancora a ritmi troppo lenti, è ora lo Sputnik a fare discutere con la Germania che vorrebbe accelerare sulla sua approvazione da parte dell'Ema e la Slovacchia che accusa Mosca di aver contraffatto i dati delle sperimentazioni.

Pandemia di coronavirus

Reinfezione da Covid, esperti Ue: l’Italia non monitora i contagi tra i pazienti guariti
Il sistema sanitario non prende nota delle nuove infezioni che si verificano in soggetti positivi nei sessanta giorni precedenti all'ultimo test. Così il Belpaese mette nel cassetto il metodo Crisanti che ha fermato il virus a Vo' Euganeo

L'Ue investe 123 milioni nella ricerca per contrastare le varianti del Covid
La Commissione si è impegnata a “garantire una corretta raccolta e condivisione dei dati in tutte le fasi” della sperimentazione

La campagna di vaccinazione

Vaccinare l'80 per cento degli over 80 entro marzo: solo 5 Paesi Ue ci sono riusciti
La Commissione aveva fissato questo obiettivo tra i più vulnerabili da raggiungere entro il mese scorso, in Italia la percentuale si è fermata a poco più del 50 per cento. Bruxelles mette le mani avanti: "I vaccini ci sono, dipende dagli Stati decidere a chi somministrarli"

Quattro morti sospette dopo il vaccino Sputnik allo studio dell'Ema
I dati sui decessi sarebbero arrivati all'Agenzia europea grazie a un whistleblower russo. Dopo la parziale conferma di uno dei virologi di Mosca che hanno lavorato sul farmaco, arriva il "no comment" delle autorità russe

I vaccini (anche AstraZeneca) nel Regno Unito hanno già salvato oltre 10mila vite in due mesi
Le stime che riguardano il periodo fino alla fine di febbraio e sono ritenute riduttive perché è ancora difficile capire l'impatto delle dosi sulla trasmissione del coronavirus. Negli ottantenni ospedalizzazioni ridotte di circa l'80 per cento

Malta come il Regno Unito: al via riaperture dopo record di vaccini
Nel piccolo Stato Ue, il 95% degli ultraottantenni ha già ricevuto due dosi, mentre il 42% della popolazione adulta è stata vaccinata almeno una volta. E adesso programma un progressivo ritorno alla normalità con l'obiettivo di far ripartire al meglio il turismo: "Ci promuoveremo come una delle destinazioni più sicure"

Cosa è più rischioso del vaccino AstraZeneca? Ecco la lunga lista secondo gli scienziati
Su 20 milioni di vaccinati i decessi nel Regno Unito sono stati 19. Secondo le statistiche ci sono più possibilità di affogare in una vasca da bagno o di essere colpiti da un aereo che di avere una trombosi cerebrale fatale a causa delle dosi. Le vite salvate grazie alla campagna di immunizzazione sono invece migliaia

La Germania pronta ad aggirare l'Ue e a comprare lo Sputnik, ma Bruxelles insiste: "Non serve"
Berlino ha annunciato di stare pianificando un accordo bilaterale con Mosca, anche senza aspettare l'ok dell'Ema. Breton: "Meglio concentrare gli sforzi sui vaccini già approvati". Il ministro russo Lavrov: "Malcontento in Italia"

Il giallo dello Sputnik in Slovacchia: i vaccini consegnati da Mosca diversi da quelli valutati da Lancet
Secondo i media locali, l'agenzia del farmaco di Bratislava avrebbe trovato una composizione diversa delle dosi comprate dal governo, e costate il posto al premier, rispetto a quelle che avevano ricevuto l'ok di uno studio internazionale a inizio febbraio. Mentre l'Ema indagherebbe sulla presunta violazione degli standard etici da parte del produttore russo

Europarlamento

Bruxelles invita gli europei ad esprimersi sul futuro dell'Ue: "È nelle vostre mani"
Dal 19 aprile verrà messa a disposizione dei cittadini una piattaforma digitale nell’ambito della “Conferenza sul futuro dell’Europa” per permettergli di dire a loro

Politiche economiche

Anche l'Fmi propone di aumentare le tasse ai ricchi per colmare le diseguaglianze
Il Fondo monetario internazionale avverte che la pandemia non ha fatto altro che aumentare le differenze all’interno della società e sottolinea che questo potrebbe innescare disordini sociali

Dogane colabrodo, agli Stati Ue non conviene fare i controlli. E così perdiamo decine di miliardi
L'atto di accusa della Corte dei conti europea: le autorità nazionali non attuano le norme comuni favorendo i traffici illeciti e le frodi. A danno dei contribuenti

Il Recovery si scontra con la questione meridionale: in Italia è polemica sugli asili del Sud discriminati
Un'inchiesta de 'Il Mattino' mette in luce i criteri di assegnazione dei fondi Ue che agevolano le aree più ricche del Paese. Ma Bruxelles chiede di "tenere conto delle ampie disparità geografiche nella disponibilità dei servizi" e il semaforo verde al piano italiano non va dato per scontato

Dagli Stati membri

"Draghi stostiene l'asse Merkel-Macron, a discapito di Spagna e Olanda"
Secondo il quotidiano spagnolo El Pais, il premier italiano starebbe dando il suo appoggio ai leader di Germania e Francia, alle prese con un difficile momento presso le rispettive opinioni pubbliche. Indebolendo invece le posizioni in Ue di Sanchez, Rutte e del rampante cancelliere austriaco Kurz. Ma per Bruxelles, l'ex governatore della Bce "non durerà molto"

Globale

All'incontro con Erdogan sedia per Michel ma non per von der Leyen. Scoppia il #sofagate
La prima presidente donna della Commissione viene fatta accomodare su un divano mentre i due leader uomini si accomodano sulle sedie vicino alle bandiere. Impazza la polemica sul web a poche settimane dalla scelta della Turchia di ritirarsi dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza di genere

La Turchia smentisce l'Ue sul sofagate: "Protocollo concordato con Bruxelles"
Per Ankara non vi è stato nessun intento di discriminare la presidente della Commissione von der Leyen rispetto al leader del Consiglio Michel: "In questa situazione, ci saremmo aspettati che i due ospiti si fossero accordati tra loro". E adesso il Pd chiede la censura dell'ex premier belga

Perché Draghi vuole cooperare con Erdogan anche se lo considera un "dittatore"
Dalle auto alle armi, passando per plastica e Nutella: dietro le polemiche e le prese di posizioni politiche, gli affari tra Italia e Turchia vanno a gonfie vele

Ucraina vuole velocizzare l'adesione alla Nato "per mandare un segnale alla Russia"
Secondo il presidente ucraino entrare nell’organizzazione sarebbe “l’unica via per la pace”. Mosca afferma che questo complicherebbe solo le cose, ma il capo di Stato ottiene l’appoggio di Usa, Regno Unito e Ue

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#EURecap, lo sgarbo di Erdogan a von der Leyen e il dibattito sullo Sputnik. Cosa è successo questa settimana a Bruxelles e dintorni

Today è in caricamento