Giovedì, 24 Giugno 2021
Network

Volo Ryanair dirottato, ok dei leader Ue a nuove sanzioni alla Bielorussia e no-fly zone

“Liberate il giornalista Protasevich”, è l’appello arrivato dai Ventisette nella prima giornata di summit a Bruxelles. Ma da Minsk arriva il video della ‘confessione’ del giovane oppositore

“Non si gioca alla roulette russa con la vita dei civili”. Alla fine di una lunga prima giornata di vertice Ue, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha messo in chiaro che Bruxelles reagirà “all’evento scioccante e scandaloso” accaduto sui cieli europei nella notte di domenica. Il dirottamento del volo Ryanair partito da Atene e arrivato a destinazione a Vilnius solo dopo lo stop forzato dall’aeronautica militare bielorussa a Minsk per prelevare il giornalista Roman Protasevich e la sua fidanzata, Sofia Sapega, avrà “forti conseguenze”, ha detto una fonte Ue. 

Sanzioni in arrivo

Nel documento approvato ieri dai leader si invitano infatti le istituzioni di Bruxelles “ad adottare ulteriori sanzioni economiche” oltre a quelle già in vigore contro la Bielorussia e “si invita l'Alto rappresentante e la Commissione a presentare senza indugio proposte a tal fine”. I Ventisette capi di Stato e di Governo hanno accusato il regime di Alexander Lukashenko di aver “messo in pericolo la sicurezza aerea” e hanno chiesto “l'immediata liberazione di Roman Protasevich e Sofia Sapega”. Nelle stesse ore in cui iniziava il vertice a Bruxelles, le autorità bielorusse hanno diffuso sui social un video choc nel quale il giornalista ‘confessa’ i reati di cui è accusato dalle autorità di Minsk. Nel video si intravedono alcuni lividi sul viso del giovane reporter, mentre il corpo è coperto da una larga felpa nera. 

La no-fly zone

Oltre alle sanzioni e alla richiesta di indagini tempestive inoltrata all’Organizzazione per l'aviazione civile internazionale, i leader hanno anche invitato “tutti i vettori con sede nell’Ue a evitare il sorvolo della Bielorussia”. Una no-fly zone che prevede anche il divieto "di sorvolo dello spazio aereo dell'Ue da parte delle compagnie aeree bielorusse” alle quali sarà impedito “l'accesso agli aeroporti dell’Ue”. L’unico provvedimento che non sarà necessario prendere, ha spiegato una fonte Ue, sarà quello che stabilisce sanzioni a danno Lukashenko. Il leader del Governo di Minsk è infatti già finito nel mirino delle misure restrittive Ue.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volo Ryanair dirottato, ok dei leader Ue a nuove sanzioni alla Bielorussia e no-fly zone

Today è in caricamento