Giovedì, 24 Giugno 2021
Network

Offerte mazzette agli inflencer per screditare Pfizer: "Dite che causa più morti di AstraZeneca"

Le stesse personalità contattate in Francia e Germania hanno denunciato il tentativo di corruzione arrivato da una misteriosa azienda che diceva di essere basata nel Regno Unito. Parigi: "Tentativo misero, pericoloso e irresponsabile"

Il vaccino contro il coronavirus della Pfizer è pericoloso e a causa dei suoi effetti collaterali sono morte tre volte più persone di quante hanno perso la vita dopo aver ricevuto le iniezioni AstraZeneca. È questo uno dei messaggi che una misteriosa agenzia di comunicazione voleva che diversi esperti e 'Influencer' francesi e tedeschi diffondessero, in cambio di lauti compensi.

La rivelazione, che sta scuotendo il Paese, è arrivata proprio dalle persone contattate che hanno denunciato di aver ricevuto messaggi da un'azienda, poi rivelatasi inesistente, che voleva screditare la campagna di immunizzazione. "Non so da dove provenga, se dalla Francia o dall'estero. È in ogni caso un tentativo misero, pericoloso e irresponsabile e non funziona", ha dichiarato il ministro della Salute, Olivier Véran, intervistato da BFM-TV, aggiungendo che nessuno riuscirà a "deviare i francesi dalla vaccinazione". Gli Influencer contattati dalla misteriosa agenzia di comunicazione sono attivi soprattutto nel campo della salute e della scienza.

"Strano. Ho ricevuto una proposta di partnership che consiste nel diffondere accuse contro il vaccino Pfizer in un video", ha twittato Leo Grasset, il cui popolare canale scientifico ha quasi 1,2 milioni di abbonati su YouTube. Un famoso medico, Jérémie, alias Docteur JFK su TikTok, ha dichiarato a France Info: "Dovevo dire che il vaccino Pfizer / BioNTech ha causato il triplo di morti di AstraZeneca". La stessa richiesta è stata fatta ad altri. Mirko Drotschman, uno YouTuber e podcaster tedesco con 1,5 milioni di follower, ha anche pubblicato uno screenshot di un'e-mail che gli chiedeva di prendere parte a una "campagna di informazione" su "un numero significativo di morti" dopo l'iniezione della Pfizer. Agli influencer veniva chiesto di pubblicare su YouTube, Instagram o TikTok link ad articoli pubblicati su Le Monde, su Reddit e sul sito web di Ethical Hacker su un rapporto trapelato contenente dati che avrebbero sostenuto l'accusa. L'articolo su Le Monde ad esempio riguarda i dati che sarebbero stati rubati da hacker russi dall'Agenzia europea per i medicinali e successivamente pubblicati sul Dark Web. Il pezzo non contiene però informazioni sui tassi di mortalità. Le pagine degli altri due siti che avrebbero dovuto essere condivise sono state eliminate.

Agli influencer è stato chiesto di dire ai loro follower che "i media mainstream ignorano questo tema" e di chiedere: "Perché alcuni governi acquistano il vaccino Pfizer, che è pericoloso per la salute delle persone?". L'emittente televisiva "Lci" ha condotto un'inchiesta per fare dei chiarimenti sul caso. Dall'indagine giornalistica emerge che in merito all'agenzia, denominata Fazze, ci sono degli elementi poco chiari. Le mail inviate agli influencer sono scritte in un francese e un inglese approssimativo, con molti errori di sintassi, ma anche per quanto riguarda le specifiche legali. Fazze, che affermava di essere una "piattaforma di influencer marketing che collega blogger e inserzionisti", sosteneva di avere sede a al numero cinque di Percy Street a Londra, ma non risulta registrata lì.

La fantomatica azienda ha chiuso il suo sito web e reso privato il suo account Instagram. Sulla pagina Linkedin, sparita dopo che era scoppiato il caso, l'agenzia affermava di avere quattro dipendenti che hanno effettuato studi presso un'università statale in Siberia, in Russia. Il quotidiano "Le Figaro", citando il sito "Fact and Furious", scrive che Fazze fa capo a una holding, AdNowInternational, basata a Londra, fondata dall'imprenditore russo Vladimir Bashking.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Offerte mazzette agli inflencer per screditare Pfizer: "Dite che causa più morti di AstraZeneca"

Today è in caricamento