Maltempo in Emilia: Kyenge e Toia del PD, accelerare le procedure Ue per assistere le popolazioni

Le due esponenti PD chiedono l’attivazione del Fondo di solidarietà europeo e lo snellimento delle procedure per garantire copertura dei danni fino al 95% dei costi.

Enza rompe gli argini. ANSA/ELISABETTA BARACCHI

Accelerare le pratiche in modo da arrivare quanto prima a sbloccare i fondi di assistenza per le popolazioni colpite da calamità naturale. E' questa la proposta lanciata oggi nella plenaria di Strasburgo dall'eurodeputata Cecile Kyenge e quindi ripresa dalla capodelegazione del PD al Parlamento Ue Patrizia Toia.

“Sono intervenuta questa mattina in aula per esprimere il mio sostegno e dei miei colleghi della delegazione PD agli abitanti e alle imprese colpite dal maltempo in Emilia Romagna. È emergenza per le provincie di Modena, Reggio Emilia e Parma. All’esondazioni e ai danni in pianura, si sommano, poi, le frane e il forte vento che sta colpendo i comuni dell’Appennino", ha affermato Kyenge.

Mobilitazione per attivazione Fondo di Solidarietà

"Proprio in queste ore - scrive in una nota - ci stiamo mobilitando per valutare il sostegno necessario a Governo e Regione per l’eventuale richiesta di attivazione del Fondo di solidarietà europeo pensato proprio per far fronte a questo tipo di calamità. Il Fondo può infatti essere attivato su richiesta dei Governi nazionali, nel caso in cui il totale dei danni diretti superino la soglia dell'1,5 % del prodotto interno lordo della regione colpita”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Catastrofe europea

"Il maltempo e le esondazioni che hanno colpito l'Emilia e hanno costretto più di mille persone ad abbandonare la propria casa - l'eco di Patrizia Toia - è una catastrofe europea e richiede un intervento rapido e solidale da parte dell'Ue". "Solo a giugno - incalza la capodelegazione PD a Strasburgo - il Consiglio ha approvato un regolamento per fornire maggiore sostegno alle regioni colpite da catastrofi naturali e arrivare fino al 95% dei costi. Chiediamo al Consiglio e alla Commissione di accelerare l'iter di approvazione delle nuove disposizioni in modo da aiutare le popolazioni colpite in Emilia”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento