Giovedì, 24 Giugno 2021
Network

Tre anni in lista d'attesa, andare dal dentista in Inghilterra diventa un'impresa

Il servizio sanitario pubblico, fiore all'occhiello della nazione, non riesce a soddisfare tutte le richieste e i pazienti sono costretti spesso a rivolgersi ai privati. Ma non tutti possono permetterselo

Foto ansa EPA/GUILLAUME HORCAJUELO

Resistere tre anni con una carie è un'impresa non da poco, eppure in Inghilterra a quanto pare è necessario se ci si vuole rivolgere al servizio pubblico ed evitare costosissimi appuntamenti da medici privati. Lo rivela un raporto dell'ente di controllo Healthwatch England secondo cui gli studi odontoiatrici dell'Nhs, il servizio sanitario nazionale, hanno riferito di avere "migliaia" di persone in lista d'attesa, con alcuni a cui è stato detto di aspettare fino al 2024. In alternativa ad alcune persone vengono offerte cure private presso lo stesso studio dentistico, ma per circa il 61 per cento di loro il trattamento è troppo costoso.

Nel Regno Unito alcune persone hanno accesso a cure odontoiatriche gratuite, tra cui i bambini, le donne incinte e coloro che percepiscono il sussidio di disoccupazione, ma molti altri devono pagare tariffe comprese tra le 23 e le oltre 282 sterline per cure più complesse. Prezzi che dai privati possono salire in maniera esponenziale. Così la crisi è doppia: di accesso al servizio e di costo. Come riporta Sky Gwen Leeming, una pensionata di Brighton, ha sofferto di infezioni ai denti per due anni, ma quando ha cercato di farsi curare dal suo dentista pubblico le è stato detto che il suo studio ora forniva solo appuntamenti privati. Le ci sono voluti sei mesi per ottenere le cure necessarie e ha dovuto viaggiare per un'ora per la visita. La 72enne ha detto: "Non posso permettermi costi aggiuntivi come le cure dentistiche private. Sono una delle tante vittime del nostro sistema di cure odontoiatriche rotto".

E i casi simili sarebbero tantissimi, per questo l'ente di controllo ha chiesto un intervento del governo di Londra. “I nuovi accordi dovrebbero garantire uguale accesso ai servizi odontoiatrici del Nhs e fare in modo che siano alla portata di tutti, indipendentemente da dove le persone vivono, dal loro reddito e dall'etnia”, ha detto Imelda Redmond, direttrice nazionale di Healthwatch England. Un portavoce del Dipartimento della sanità e dell'assistenza sociale ha garantito che le istituzioni sono “impegnate a sostenere il settore durante questa pandemia senza precedenti in modo che tutti in tutto il paese possano accedere a cure dentistiche di alta qualità e a prezzi accessibili”. "Continuiamo a sostenere i più vulnerabili fornendo esenzioni dalle spese odontoiatriche per alcuni gruppi: quasi la metà di tutti i trattamenti odontoiatrici, oltre 17 milioni, sono stati forniti gratuitamente nel 2019-20", ha rivendicato il portavoce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre anni in lista d'attesa, andare dal dentista in Inghilterra diventa un'impresa

Today è in caricamento