menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittoria della Coca-Cola: l'Ue dice no al marchio siriano Master

Per i giudici, troppe somiglianze con il ben più famoso logo della multinazionale Usa. Il prodotto venduto per adesso in Medio Oriente, aveva chiesto nel 2010 la registrazione in Europa

La Coca-Cola può opporsi alla registrazione del marchio Master, che utilizza i suoi stessi caratteri grafici per la commercializzazione di bevande e prodotti alimentari. Lo ha stabilito il Tribunale Ue. A oggi, il marchio è utilizzato solo in Siria e in Medio Oriente, ma la multinazionale americana teme che presto possa arrivare anche sul mercato europeo. 

La vicenda risale al 2010, quando la società siriana Modern Industrial & Trading Investment (Mitico) ha chiesto all’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (l'Euipo) la registrazione, per bevande e prodotti alimentari, del marchio incriminato. Tra le bevande, c'è anche la Master Cola, che oltre ai segni grafici simili ha anche i tipici colori rosso e bianco. 

L'Euipo, pero', ha dato ragione ai siriani, sostenendo “che i segni in conflitto non erano simili e che non vi era pertanto alcun rischio di confusione tra di essi nonostante i prodotti interessati fossero identici”. Una decisione ribaltata dal Tribunale Ue, secondo sui “i segni in conflitto presentano un grado di somiglianza certamente tenue, ma nondimeno sufficiente affinché il pubblico di riferimento associ il segno Master ai quattro marchi anteriori Coca-Cola”.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento