menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: European Council

Foto: European Council

Ue e Giappone firmano accordo di libero scambio: “Così combattiamo il protezionismo”

Una zona economica con 600 milioni di persone e circa il 30% del Pil mondiale, “che aprirà enormi opportunità commerciali e di investimento e contribuirà a rafforzare le nostre economie e società”. Bruxelles e Tokyo hanno raggiunto l'intesa. E mandano un messaggio a Trump

Via libera all'accordo commerciale di libero scambio tra l'Ue e il Giappone. Bruxelles e Tokyo hanno trovato l'intesa sugli ultimi dettagli del partenariato economico. Con questo accordo, a cui hanno lavorato il commissario Ue per il Commercio Cecilia Malmström e il ministro degli Esteri giapponese Taro Kono, si darà vita, si legge in una nota di Bruxelles, a “una zona economica con 600 milioni di persone e circa il 30% del Pil mondiale, che aprirà enormi opportunità commerciali e di investimento e contribuirà a rafforzare le nostre economie e società”.

In una dichiarazione congiunta, il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e il primo ministro del Giappone Shinzo Abe dichiarano: "La conclusione dei negoziati sull'accordo Ue-Giappone dimostra la forte volontà politica di continuare a mantenere alta la bandiera del libero scambio, e invia un forte messaggio al mondo”. Un messaggio che sembra rivolto soprattutto agli Usa di Donald Trump:  “Oltre al suo considerevole valore economico, questo accordo ha anche un'importanza strategica e invia un chiaro segnale al mondo che l'Ue e il Giappone sono impegnati a mantenere l'economia mondiale funzionante sulla base di mercati liberi, aperti ed equi con regole chiare e trasparenti che rispettano e valorizzano pienamente i nostri valori, combattendo la tentazione del protezionismo”.

Perché l'accordo entri in vigore, servirà adesso l'approvazione del Parlamento europeo e degli Stati membri dell'Ue. L'obiettivo è chiudere questa seconda e ultima fase entro il 2019.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Paese meno violento d'Europa? È l'Italia (insieme a Malta)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento