Giovedì, 23 Settembre 2021
Lavoro

Basta coi cavetti differenti, l'Ue vuole un carica batterie unico per tutti i cellulari (anche Apple)

Da anni Bruxelles prova a spingere per la svolta che, dice, aiuterebbe i consumatori ma le imprese resistono affermando che è in pericolo l'innovazione del settore. In arrivo a settembre una proposta

L'era dei cavetti differenti per ogni tipo di smartphone potrebbe presto essere alla sua fine, almeno in Europa. Il mese prossimo la Commissione europea presenterà una legislazione per fare in modo che ci sia un caricabatterie comune per telefoni cellulari e altri dispositivi elettronici all'interno del blocco di 27 nazioni. Lo afferma la Reuters citando fonti vicine al dossier.

La metà dei caricabatterie venduti con i telefoni cellulari nell'Unione europea nel 2018 aveva un connettore Usb micro-B, mentre il 29% aveva un connettore Usb C e il 21% un connettore Lightning, secondo uno studio di valutazione d'impatto dell'esecutivo comunitario. Ora Bruxelles sta attualmente elaborando una normativa per porre fine a queste differenze, ha detto la fonte all'agenzia, senza fornire però ulteriori dettagli. Il Parlamento europeo lo scorso anno ha votato a stragrande maggioranza a favore di un caricatore comune, citando i vantaggi ambientali e la convenienza per gli utenti. Apple, Samsung, Huawei e Nokia hanno firmato un memorandum d'intesa volontario per armonizzare i caricabatterie per i nuovi modelli di smartphone in arrivo sul mercato nel 2011 che ha comportato una significativa riduzione del numero di cavetti diversi e una convergenza del mercato verso Usb 2.0 micro- connessioni B, ma un'armonizzazione completa non c'è mai stata.

Le aziende del settore e la Commissione hanno successivamente cercato di raggiungere una soluzione definitiva nel 2018 senza però riuscirci. Un'armonizzazione avrebbe un impatto soprattutto sui prodotti della Apple, che da sempre fa della loro unicità, anche nei cavi, nei connettori e in ogni tipo di software e accessorio, un carattere distintivo dell'azienda. L'azienda sostiene che la spinta dell'Ue per un caricabatterie comune danneggerebbe l'innovazione e creerebbe una montagna di rifiuti elettronici se i consumatori fossero costretti a passare a nuovi caricabatterie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta coi cavetti differenti, l'Ue vuole un carica batterie unico per tutti i cellulari (anche Apple)

Today è in caricamento