In 3 minuti Uber licenzia 3.500 persone. Con un videomessaggio

L'azienda aveva annunciato una teleconferenza attraverso Zoom. Che è durata poche decine di secondi. Il tempo di comunicare a migliaia di dipendenti che quello era il loro ultimo giorno di lavoro. Ecco il video

La crisi economica legata alla pandemia di coronavirus ha avuto un forte impatto anche sui servizi di car sharing, come Uber. Da qui la decisione di tagliare il personale di ben 3.500 unità. Ma a fare notizia non è tanto la maxi riduzione di posti di lavoro, quanto il modo in cui l'azienda ha deciso di comunicare la sua decisione: una videoconferenza via Zoom della durata di appena 3 minuti.

"La nostra attività di autisti privati si è dimezzata. Quindi non c'è abbastanza lavoro per molti addetti all'assistenza clienti. Di conseguenza, taglieremo 3.500 posti di lavoro", ha affermato Ruffin Chevaleau, direttrice del servizio clienti a Phoenix negli Stati Uniti. Ecco come i dipendenti licenziati hanno appreso la notizia:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Dal 1 gennaio basterà un ritardo di pagamento di 100 euro per finire nella blacklist delle banche”

  • George Clooney attacca Orban: “In Ungheria solo rabbia e odio”. La replica: “Consigliato da Soros”

  • Sci, Austria contro l'Italia: "Nostri impianti resteranno aperti, se Ue ci obbliga ci risarcisca"

  • Neonazismo e antisemitismo: si dimette l'alleato olandese di Giorgia Meloni

  • "Alexa è antisemita", Amazon apre un'inchiesta sull'assistente virtuale

  • "Tornerò in Russia per portarla verso l’Ue". Navalny lancia la sfida a Putin

Torna su
EuropaToday è in caricamento