Lunedì, 27 Settembre 2021
Lavoro

I veri Paradisi fiscali? Svizzera e Usa in testa alla classifica dell'opacità finanziaria. Germania e Lussemburgo nella top ten

La Rete mondiale per la giustizia fiscale stila la classifica 2018 dell'opacità, un sistema che nasconde al fisco tra i 21 ed i 32mila miliardi di euro nel pianeta. Una lista ben diversa da quella Nera dei Paradisi fiscali della Ue. "L'Italia in ginocchio per decenni di evasione e saccheggi statali"

Il vero paradiso è in montagna, mica ai tropici. E' il nostro vicino, la Svizzera, a guidare la classifica dell'opacità finanziaria 2018 stilata dalla Rete mondiale per la giustizia fiscale. Dietro a lei gli Stati Uniti e le Isole Cayman, sono questi i tre centri nevralgici di un giro di flussi di denaro che al momento nasconde al fisco una cifra variabile tra i 21mila ed i 32mila miliardi di dollari di asset privati. Una forbice comunque vertiginosa, che si ingrossa ogni anno di 1.000-1.600 miliardi grazie a giurisdizioni segrete che in tutto il pianeta assicurano evasione fiscale totale o, nel peggiore dei casi, dei prelievi poco più che simbolici. Sotto al podio dell'opacità, ecco Hong Kong, Singapore, Lussemburgo, Germania, Taiwan, Emirati Arabi e il territorio britannico di Guernsey a completare la top ten. 

Tra questa crema dell'evasione ed elusione, solo gli Emirati facevano parte della lista nera dei Paradisi fiscali stilata a fine 2017 dalla Ue. Facevano parte, perché la settimana scorsa i ministri delle finanze dei 28 hanno deciso di spostare il paese del Golfo nella lista grigia

"Finalmente una lista credibile", la vicepresidente della Commissione sui Panama Papers

"Finalmente una lista credibile", il commento dell'eurodeputata dei Verdi Eva Joly, vicepresidente della Commissione di inchiesta sui Panama Paper, "che mette ancor più in evidenza l'inconsistenza della lista nera europea dei Paradisi fiscali, una lista elaborata senza trasparenza e che risponde a logiche di accordi politici". "Il fatto che due Stati membri e che dei territori britannici figurino nella top ten mostra ancora una volta la necessità di attaccare anche le pratiche fiscali e finanziarie di alcuni paesi all'interno della Ue". 

Gli europei, Italia 41esima appena dietro alle Marshall

E che effettivamente i problemi esistano anche in Europa, lo dice chiaramente la classifica della Rete mondiale per la giustizia fiscale. Oltre a Lussemburgo e Germania, in 14esima posizione troviamo l'Olanda, in 20esima Malta e quindi tra la 23esima e la 26esima in sequenza: Regno Unito, Cipro, Francia e Irlanda. 35esima arriva l'Austria e più sotto, al 41esimo posto, l'Italia. Appena due gradini sopra a un buco nero della finanza, quali sono le Isole Marshall, queste sì nella lista nera della Ue.   

"Italia, Grecia e Portogallo in ginocchio per decenni di evasione e saccheggio statale"

Le stime sui flussi che annualmente si muovono per il mondo sfuggendo al fisco sono impressionanti: da 1.000 a 1.600 miliardi di dollari. E se l'Africa, a causa delle fughe dei capitali delle sue corrotte élite, è il maggior creditore al mondo, non mancano le menzioni per alcuni paesi mediterranei: "paesi europei come la Grecia, l'Italia e il Portogallo sono stati messi in ginocchio in parte da decenni di evasione fiscale e saccheggi statali attraverso il segreto offshore", si legge nel rapporto che accompagna la lista per nazioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I veri Paradisi fiscali? Svizzera e Usa in testa alla classifica dell'opacità finanziaria. Germania e Lussemburgo nella top ten

Today è in caricamento