"Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

Niente lockdown, né obbligo di mascherina. Ma per evitare una seconda ondata, il governo punta tutto sul decongestionamento dei trasporti pubblici e degli uffici

È stata criticata per le misure anti-coronavirus, considerate da gran parte della comunità scientifica troppo morbide e poco efficaci. Ma adesso, prendendo in contropiede i fautori del lockdown, la Svezia ha deciso di sventolare la bandiera del rigore contro i rischi di una seconda ondata di Covid-19: fino al 2021, laddove possibile, i cittadini dovranno lavorare da casa.

La misura, che mira da un lato a ridurre il sovraffollamento dei trasporti pubblici, ha lo scopo di facilitare le cose per i lavoratori essenziali. Le autorità svedesi stanno attualmente registrando un calo del numero di nuovi casi, in particolare casi gravi che richiedono cure intensive. Ma l'agenzia svedese per la sanità pubblica rileva che se "i contatti dovessero aumentare di nuovo, il rischio di una seconda ondata in autunno sarebbe più che concreto".

"Abbiamo sempre cercato di attuare misure sostenibili e di dimostrare resistenza nel lavoro a lungo termine che dovremo fare per combattere questa pandemia", ha affermato l'epidemiologo capo Anders Tegnell durante una conferenza stampa.

Dall'inizio della crisi sanitaria, il paese ha registrato 80.100 casi di Covid-19, di cui 318 nelle ultime 24 ore, uno dei livelli più alti di contaminazione pro capite in Europa. Un totale di 5.739 persone sono morte a causa del virus in Svezia, secondo le autorità svedesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A differenza di altri paesi europei, la Svezia non ha mai imposto il lockdown alla sua popolazione, suscitando non poche polemiche. Ha mantenuto aperti le scuole per bambini di età inferiore ai 16 anni, caffè, bar e ristoranti. Per quanto riguarda l'uso delle mascherino, solo il personale sanitario è invitato a indossarlo. Le autorità sanitarie nazionali continuano a difendere questa scelta, sostenendo che i benefici saranno più evidenti nel lungo termine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Ue vara la prima mappa comune del Covid: Italia in codice arancione, rosso per Spagna, Olanda e Francia

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • Addio "lockdown smart", l'Olanda chiude bar, coffeeshop e ristoranti e vieta l'alcool

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento