Vietati gli stage non retribuiti, rivoluzione al Parlamento: "Adesso stop in tutta Europa"

Al momento il 17% dei tirocinanti negli uffici dei politici lavora gratis. La vicepresidente dell'Aula Guillaume: "Ora sarà il segretariato ad assumerli direttamente eliminando le discriminazioni"

Il Parlamento di Bruxelles - foto Arnaud Devillers, © European Union 2018 - Source : EP

Basta tirocini non retribuiti al Parlamento europeo. Gli uffici dell'Assemblea comunitaria hanno adottato i principi della riforma quadro per gli stage che impediranno che in futuro se ne possano fare di gratuiti. I tirocini negli uffici del Parlamento di Strasburgo sono gestiti direttamente dall'istituzione comunitaria, attraverso il programma Schumann, e sono tutti regolarmente pagati. Ma spesso i deputati europei invece ne offrono alcuni a giovani collaboratori a cui non assicurano alcun compenso. Secondo i dati raccolti dall'Intergruppo politiche giovanili, che ha lanciato la campagna #FairInternships, il 17% degli stagisti che lavorano al Parlamento europeo non riceve alcun rimborso. Circa il 20% ha uno tra i 300 e i 600 euro al mese, mentre il 37% percepisce tra i 600 e i 1000 euro mensili. Solo il 22% ha un compenso in linea con le retribuzioni generalmente previste per tirocinanti e stagisti nelle istituzioni europee, ossia sopra i 1000 euro al mese.

Le nuove regole

Secondo le nuove regole da oggi in poi gli eurodeputati potranno offrire tre tipi di tirocini: un tirocinio per laureati per un periodo di sei mesi, un tirocinio per un periodo da uno a cinque mesi, e visite di studio per una durata fino a sei settimane. Per i primi due sarà prevista una remunerazione fissa, mentre solo per questi ultimi non è previsto alcun compenso. “Nell'attuale quadro, i deputati non erano tenuti a concedere ai tirocinanti una remunerazione minima, lasciando la questione del pagamento alla discrezione dei deputati”, mentre ora “il fatto che il segretariato del Parlamento europeo assumerà i tirocinanti direttamente e poi li assegnerà ai deputati eliminerà definitivamente le discriminazioni tra i tirocinanti dell'Ue”, ha spiegato la vicepresidente, Sylvie Guillaume, del gruppo socialista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È vergognoso che ci siano ancora molti deputati che non pagano i loro stagisti. Con il pretesto della formazione o di offrire un'opportunità per una carriera, i deputati hanno utilizzato le scappatoie esistenti nel vecchio quadro giuridico, risalente al 2010, per portare a termine una parte del loro lavoro senza spendere un centesimo”, ha accusato Agnes Jongerius, portavoce del gruppo S&D per l'occupazione e gli affari sociali, che ha chiesto alla Commissione europea e al Consiglio “di garantire che tutti gli stage non retribuiti siano banditi, non solo nelle istituzioni dell'Ue ma ovunque”. Per Jongerius “i giovani devono godere di condizioni di lavoro dignitose e non discriminatorie ovunque si trovino. E il Parlamento europeo deve dare l'esempio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento