menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Spagna inizia a testare la settimana lavorativa di quattro giorni

Il governo accetta la proposta del partito di sinistra Más País di ridurre ai dipendenti le ore di lavoro ma non lo stipendio

La Spagna potrebbe diventare uno dei primi Paesi al mondo a provare la settimana lavorativa di quattro giorni dopo che il governo ha accettato di lanciare un progetto pilota per le aziende interessate all'idea. All'inizio di quest'anno, il piccolo partito spagnolo di sinistra Más País ha annunciato che il governo aveva accettato la sua proposta di testare l'idea. Da allora si sono tenuti i colloqui per avviare il processo e il prossimo incontro dovrebbe tenersi nelle prossime settimane. "Con la settimana lavorativa di quattro giorni (32 ore), ci stiamo lanciando nel vero dibattito dei nostri tempi", ha detto Iñigo Errejón di Más País su Twitter. "Penso sia finalmente arrivato il momento per questo cambiamento!”, ha aggiunto.

Il progetto

Presentata dai suoi sostenitori come un mezzo per aumentare la produttività, migliorare la salute mentale dei lavoratori e combattere il cambiamento climatico, la proposta ha assunto un nuovo significato poiché la pandemia acuisce le questioni relative al benessere, allo stress e all'equilibrio tra lavoro e vita privata. “La Spagna è uno dei Paesi in cui i lavoratori impiegano più ore rispetto alla media europea. Ma non siamo tra i Paesi più produttivi e ritengo che lavorare più ore non significhi lavorare meglio", ha detto Errejón. Héctor Tejero, di Más País, formazione politica nata da una scissione di Podemos, ha stimato che il progetto pilota potrebbe essere avviato già in autunno e ha dichiarato che la Spagna “sarà il primo Paese a intraprendere una sperimentazione di questa portata”. Ciò che il partito spera di vedere è un'eco dell'esperienza di Software Delsol, l'azienda della Spagna meridionale che l'anno scorso è diventata la prima nella nazione a implementare una settimana lavorativa di quattro giorni. "Hanno visto una riduzione dell'assenteismo, la produttività è aumentata e i lavoratori dicono di essere più felici", ha detto Tejero.

Más País guarda già al futuro

Mentre i dettagli esatti del progetto pilota saranno discussi con il governo, secondo il Guardian, Más País sta già guardando avanti e ha proposto un progetto triennale da 50 milioni di euro che consentirebbe alle aziende di provare orari ridotti con il minimo rischio. I costi della settimana lavorativa di quattro giorni, ad esempio, potrebbero essere coperti al 100% il primo anno, al 50% il secondo anno e al 33% il terzo anno. "Con queste cifre, calcoliamo che potremmo avere circa 200 aziende partecipanti, per un totale di circa 3mila-6mila lavoratori”, ha detto Héctor Tejero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento