Martedì, 19 Ottobre 2021
Lavoro

Stipendi più alti per 2 milioni di italiani col salario minimo europeo (bloccato a Bruxelles)

Al momento esiste già in 22 Paesi membri, ma non in Italia. La proposta del Parlamento Ue che aiuterebbe i nostri "poor worker"

Il salario minimo a quanto pare non sarà previsto dal Patto della ripresa del governo guidato da Mario Draghi, nonostante spinga per la sua introduzione l'asse tra Pd, Movimento cinque stelle e Liberi e Uguali. Ma l'Italia potrebbe essere costretta comunque a introdurlo in futuro se venisse approvata una direttiva in questo senso, che al momento è bloccata a Bruxelles, e che se ottenesse il via libera delle istituzioni comunitarie riguarderebbe circa due milioni di lavoratori del nostro Paese.

Due milioni di lavoratori interessati

Secondo i dati Eurostat il salario mediano in Italia era di 2.102 euro nel 2018 e secondo uno studio dell'Inapp, preparato per la Camera dei deputati, quello orario lordo dei lavoratori dipendenti è pari a 11,2 euro. Se la proposta di Strasburgo fosse approvata, ogni governo dovrebbe assicurare un reddito minimo pari al 60 per cento del salario mediano, cioè 1261 euro al mese da noi o quasi sette euro l'ora. Il presidente dell’Inps Pasquale Tridico intervenendo lo scorso weekend a ‘Futura’, la tre giorni organizzata dalla Cgil a Bologna, ha affermato che “oggi sono oltre 2 milioni i lavoratori che lavorano a 6 euro all’ora lordi”, e quindi tutti loro sarebbero interessati dall'eventuale provvedimento comunitario.

In Europa

Il salario minimo esiste già in 22 Stati membri dell’Ue. Secondo i dati Eurofound, l’agenzia europea per il miglioramento delle politiche sociali e occupazionali, il più alto è in Lussemburgo con 1.998,59 euro al mese, seguito da Irlanda (1.614 euro), Olanda (1.578 euro), Belgio (1.562,6 euro) e Francia (1.498,5 euro) mentre in fondo alla classifica troviamo Romania (407,3 euro), Lituania (400 euro) e Bulgaria (260,8 euro). Come in Italia anche in Austria, Danimarca, Finlandia e Svezia non esiste uno stipendio minimo stabilito per legge perché i salari vengono stabiliti dai contratti collettivi.

L'esempio tedesco

Il caso tedesco è abbastanza esplicativo. In Germania il salario minimo è stato introdotto nel 2015 e fissato a 8,5 euro l'ora. Prima di allora il 40 per cento dei lavoratori subordinati non era coperto da contrattazione collettiva e quindi da alcuna politica di retribuzione minima. Nel 2014, l’11,3 per cento dei lavoratori (quasi 4 milioni) erano pagati meno di 8,50 euro l'ora ed erano in prevalenza donne, lavoratori poco qualificati e con scarsa formazione e impiegati in piccole aziende o tramite ‘mini-jobs’. Nell’aprile 2015, quattro mesi dopo l’introduzione della nuova legge il numero di lavoratori sotto i 8,50 euro l’ora era già sceso a 1,4 milioni.

Il M5S: "Fare in fretta"

La proposta di direttiva della Commissione europea sul salario minimo risale al 28 ottobre 2020, mentre il 22 aprile di quest'anno è stata presentata al Parlamento europeo la bozza dei due relatori dell'Aula, gli europarlamentari Dennis Radtke del Ppe e Agnes Jongerius sel gruppo S&D, che è più ambiziosa di quella originale dell'esecutivo. Secondo il Movimento Cinque Stelle, uno dei principali sostenitori del provvedimento nel nostro Paese, l'obiettivo è approvare la direttiva durante il semestre francese di rpesidenza del Consiglio Ue, cioè entro il 30 giugno 2022, “altrimenti il provvedimento rischia di entrare in un binario morto”, ha avvertito l'eurodeputata Daniela Rondinelli. Secondo l'esponente del M5S “il salario minimo europeo è un provvedimento necessario per combattere il fenomeno dei lavoratori-poveri, incentivare la contrattazione collettiva nei Paesi dove è molto debole e promuovere contratti collettivi che davvero difendano tutti i lavoratori”, ma è anche “uno strumento fondamentale per arginare il dumping sociale e salariale che colpisce in modo in particolare le imprese italiane”. Questo perché salari troppo bassi in alcuni Paesi, come quelli dell'est, può creare la tentazione per alcune imprese di delocalizzare la propria attività trasferendola dove il lavoro costa meno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stipendi più alti per 2 milioni di italiani col salario minimo europeo (bloccato a Bruxelles)

Today è in caricamento