Venerdì, 30 Luglio 2021
Lavoro

"I profitti dei vaccini finiscono nei paradisi fiscali"

Le denuncia di due organizzazioni olandesi nei confronti di Pfizer e Moderna. Che però operano nella piena legalità

Dall'Olanda al Delaware, dall'Ue agli Usa, passando per l'Irlanda e il Lussemburgo. Non servono luoghi e giurisdizioni esotici: per massimizzare i profitti basta passare per i vantaggi offerti alle multinazionali dalle potenze economiche che, stando all'accordo cercato e raggiunto al G20, si propongono come campioni della lotta all'elusione fiscale. Succede per i giganti del web, ma anche per Big Pharma, come Pfizer e Moderna, accusate da due diverse inchieste di far passare i profitti, in buona parte quelli dei vaccini, attraverso dei paradisi fiscali.

L'atto di accusa non è nuovo. Quello che però fa specie da un punto di vista etico è che tali profitti sono frutto di vaccini sviluppati anche con il contributo dei fondi pubblici di Ue e Usa, e acquistati sempre con i soldi dei contribuenti (tra l'altro a peso d'oro rispetto ai vaccini AstraZeneca e J&J, tanto per fare un paragone). Elementi su cui si sarebbe potuto far leva per chiedere che i profitti realizzati in un determinato Paese (e con i soldi quel Paese) fossero tassati in modo più equo.

E' quello che sottolinea Somo, ong olandese di ricerca sulle multinazionali. In un report pubblicato in questi giorni, e sulla base del contratto tra Moderna e Commissione europea, Somo denuncia che la casa farmaceutica statunitense si stia facendo versare i pagamenti di Bruxelles e Washington sui conti delle società collegate in Svizzera e Delaware, Stato Usa noto per essere un paradiso fiscale. Qui ha sede anche una società satellite di Pfizer, CPPI, la quale, stando a un'inchiesta dei giornalisti investigativi di Follow the Money, sarebbe il terminale di un complesso sistema di sussidiarie che partirebbe da una modesta palazzina di Capelle aan den Ijssel, in Olanda.

Attraverso questi stratagemmi (ribadiamo, del tutto legali), Moderna e Pfizer riusciranno molto probabilmente a garantirsi una tassazione più che agevolata sui profitti dei vaccini. Secondo Follow the Money, nell'anno fiscale 2018/2019, CPPI, la filiale olandese di Pfizer, "ha fatturato un fenomenale giro d'affari da 40,3 miliardi di dollari (circa 36 miliardi di euro), e ha registrato un enorme profitto di 11,9 miliardi di dollari (10,7 miliardi di euro). E questo con solo 220 dipendenti". Di questi profitti, la quota dichiarata pagata per tasse è di 2 milioni di euro. Ma questi soldi, sempre secondo Follow the Money, non sono andati al fisco olandese, ma rappresentano quanto pagato dalle sussidiarie di CPPI in altri Paesi, come Lussemburgo e Irlanda. All'Olanda, sostiene l'inchiesta, non sarebbe andato neanche un euro.

Questo meccanismo potrebbe funzionare anche per i 21 miliardi di profitti attesi da Pfizer nel 2021 grazie ai maxi ordini di acquisto del suo vaccino, principalmente dagli assegni dell'Unione europea.Difficile, invece, capire quanto pagherà Moderna: l'Ue, che ha ordinato centinaia di milioni di dosi, paga la filiale svizzera dell'azienda, Moderna Switzerland GmbH, con sede a Basilea. Il Paese offre aliquote fiscali fino al 13% per le società straniere. "Probabilmente sarà impossibile per il pubblico determinare gli esatti profitti che Moderna Switzerland GmbH realizzerà, né vedere se l'aliquota fiscale effettiva della società" sia davvero del 13% o più bassa, hanno scritto gli autori del rapporto di Somo. "Un altro paradiso fiscale è il Delaware, dove l'azienda detiene 780 brevetti - scrive Politico - Secondo la legge statale, il reddito da beni immateriali come i brevetti non è tassato".

Per tutte queste ragioni, il rapporto di Somo conclude che anche Moderna avrà gioco facile nell'eludere il fisco dei Paesi dove realizza i suoi profitti. "C'è un'ingiustizia economica tangibile quando i contribuenti finanziano lo sviluppo di un prodotto, solo per vederselo rivendere con un margine considerevole", si legge nel rapporto. "Il fatto che i profitti risultanti finiscano nei paradisi fiscali, dove saranno quasi sicuramente tassati a un tasso molto basso, se non del tutto, aggrava questa ingiustizia", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I profitti dei vaccini finiscono nei paradisi fiscali"

Today è in caricamento