menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dall'Ue 300 milioni all'Italia per i settori culturale e creativo. Ecco come accedervi

I fondi arrivano dal Piano Juncker e mirano a finanziare circa 900 imprese del mondo dell'editoria, della tv e del cinema, tra gli altri.

Prestiti agevolati fino a 300 milioni di euro per finanziare le piccole e medie imprese italiane nei settori creativo e culturale. E' quanto prevede l'accordo sottoscritto tra la Commissione europea e la Cassa depositi e prestiti nel quadro dello strumento di garanzia per i settori culturali e creativi del Piano Juncker. Si tratta della prima volta per l'Italia. 

Obiettivo: prestiti per 3.500 Pmi

L'iniziativa sostiene e promuove l'emissione di nuovi prestiti alle imprese in vari settori, tra cui cinema, teatro, tv, editoria e architettura. Si stima che entro i prossimi sei mesi circa 900 pmi avranno già accesso ai prestiti bancari garantiti dall'Ue. Nei prossimi due anni, l'iniziativa riguarderà circa 3.500 piccole e medie imprese che, grazie al regime di controgaranzia, beneficeranno di circa 300 milioni di euro. Questa è la più grande iniziativa in termini di accesso ai finanziamenti mai lanciata fino ad oggi all'interno di "Europa creativa".

Mariya Gabriel, commissaria Ue per l'Economia e la società digitale, e Tibor Navracsics, commissario per l'Istruzione, la cultura, la gioventù e lo sport, dicono in una nota congiunta: "La cultura e i settori creativi creano ponti tra arte, economia e tecnologia. atteggiamenti di prova, che sono fondamentali per costruire la resilienza.Aiutare queste aziende a crescere e stimolare la creatività è un tema prioritario nell'agenda della Commissione europea.Questo accordo di garanzia aiuta a colmare il divario di finanziamento di questi settori e avrà importanti vantaggi economici e sociali".

Come partecipare

Le imprese dei settori culturali e creativi che intendono ottenere i finanziamenti possono rivolgersi alla propria banca o ai Confidi, che presenteranno la domanda al Fondo per loro conto. La domansa sarà elaborata in media entro una settimana lavorativa. Per maggiori informazioni: www.fondidigaranzia.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento