rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Lavoro

"Pfizer porta da 15 a 23 euro il prezzo del vaccino per l'Ue", la conferma dei media tedeschi

Il quotidiano "Die Welt" riporta l'informativa del governo di Berlino sul nuovo maxi ordine europeo: 1,8 milioni di dosi. Si tratterà di farmaci di seconda generazione che dovrebbero essere più efficaci contro le varianti del Covid. E che dovrebbero venire somministrati anche ai bambini

L'anticipazione del governo bulgaro sembra adesso trovare riscontro: Pfizer aumenta il prezzo del suo vaccino, portandolo da 15,5 a 23,2 euro per dose. È quanto afferma il quotidiano "Die Welt" sulla base di un'informativa inviata dal ministero dell'Economia e dell'Energia tedesco alla commissione Bilancio del Bundestag.

Il nuovo prezzo

Un aumento, dunque, di circa il 50%, che rientra nel nuovo accordo in via di conclusione tra la Commissione europea e il colosso farmaceutico statunitense per un maxi ordine di 1,8 miliardi di dosi per coprire le vaccinazioni tra fine anno e il 2023. Di queste dosi, 900 milioni verrebbero acquistate subito, mentre l'altra metà dell'ordine resterebbe opzionale. Qualora l'Ue e i suoi Stati membri dovessero pagare l'intero ordine, Pfizer incasserebbe 41,7 miliardi, una somma da spartirsi con la tedesca BioNTech, che ha elaborato il vaccino e ne detiene il brevetto. 

Gli incassi dei vaccini anti-Covid nel 2021 : boom per Pfizer e Moderna

Vaccini anche per i bambini

Il nuovo ordine, stando a quanto rivela Die Welt, dovrebbe riguardare i vaccini di seconda generazione, ritenuti più efficaci contro le varianti del Covid-19. I nuovi vaccini dovrebbero essere somministrati anche ai bambini. Sul totale del lotto, la Germania otterrà 165 milioni di dosi del primo ordine da 900 milioni, pagandole 3,83 miliardi di euro. Si tratta della "quota" tedesca, che dovrebbe essere intorno al 18%. Una percentuale non di molto superiore a quella dell'Italia.

Contratto più severo

La Commissione ha finora confermato che il nuovo contratto con Pfizer è in dirittura d'arrivo, ma non ha voluto commentare le indiscrezioni sull'aumento del prezzo del vaccino. Bruxelles, tuttavia, ha tenuto a comunicare che il prossimo contratto con il suo BioNTech-Pfizer differisce in modo significativo dai primi. Ad esempio, l'accordo di consegna sarebbe "più severo", vi sono diverse clausole di responsabilità e intese per "adattare il vaccino alle nuove varianti del coronavirus". II prezzo per dose é, infine, "diverso" perché in futuro l'Ue "non verserà più i sussidi alla produzione" del preparato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pfizer porta da 15 a 23 euro il prezzo del vaccino per l'Ue", la conferma dei media tedeschi

Today è in caricamento