Occupazione record nell'Eurozona: 158 milioni di lavoratori

Su base annua si registra una crescita del +1,5%, in Italia è dello 0,9%

foto Ansa
Buona notizie sul fronte dell'occupazione in Europa. Nel secondo trimestre di quest'anno sono stati registrati 158 milioni di occupati nell'Eurozona e 238,9 milioni nell'intera Unione europea. Si tratta dei "livelli più alti mai registrati in entrambe le aree". Lo comunica Eurostat che nel suo bollettino afferma che l'occupazione ha visto un aumento dello 0,4% sul primo trimestre sia nei 19 che nei 28, quando aveva segnato rispettivamente +0,4% e +0,5%, pari a una crescita su anno del +1,5% e del +1,4%. L'istituto statistico europeo certifica che in Italia l'occupazione è salita dello 0,5% nel secondo trimestre, dopo lo 0,2% di crescita del primo quarto, portando allo 0,9% l'aumento su base annua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento