"Libra sotto inchiesta Ue", la moneta virtuale di Facebook nel mirino dell'antitrust

Lo rivela l'agenzia Bloomberg. La valuta dovrebbe entrare in funzione nel 2020 e ha sollevato preoccupazioni anche sul fronte della privacy

L'Unione europea vuole vederci chiaro su Libra, la moneta virtuale annunciata da Facebook a giugno e che dovrebbe entrare in circolazione nel 2020. Secondo l'agenzia stampa Bloomberg, i servizi dell'antitrust Ue stanno "attualmente indagando su possibili pratiche anti-concorrenziali", si legge in un documento. 

Sotto la lente d'ingrandimento ci sono i membri e la struttura della governance dell'associazione Libra, cioè il consorzio incaricato di gestire la criptomoneta, composto da una trentina membri tra cui i colossi dei pagamenti Visa, Mastercard e PayPal, oltre a operatori telefonici come Vodafone e Iliad e ovviamente a Facebook.

Nel documento si aggiunge che le autorità stanno esaminando la possibile integrazione di applicazioni supportate da Libra nei servizi di Facebook come le chat WhatsApp e Messenger. Ma  l'antitrust non sarebbe l'unica autorità Ue a seguire da vicino il lancio di Libra e le sue possibile ripercussioni: altri uffici di Bruxelles stanno "monitorando gli sviluppi del mercato" delle criprovalute e dei servizi di pagamento, "compresa Libra e il suo sviluppo", ha spiegato un portavoce della Commissione. Preoccupazioni riguardano infine la gestione dei dati personali e finanziari degli utenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Il Covid-19 non è nato nel mercato di Wuhan", studio cinese riscrive la storia del virus

  • I turisti dal Nord Italia sono un rischio: non lo dice la Grecia ma l’Europa

  • Farnesina conferma: "Malta respinge i migranti verso l'Italia". Ma per l'Ue va tutto bene

  • Il Recovery fund non basta, vogliamo il Mes: banche, agricoltori ed edili in pressing sul governo

  • "Da Italia 125 mld per aiutare Stati Ue tra il 2010 e il 2012", il 'riconoscimento' della stampa tedesca

  • Confini, ‘biscotto’ anti-Svezia tra Danimarca e Norvegia. Stoccolma: “Non discriminateci”

Torna su
EuropaToday è in caricamento