Iva, l'Ue lancia controlli a tappeto sui rimborsi degli Stati. Obiettivo: aiutare le Pmi

Bruxelles valuterà le procedure dei paesi membri e chiederà, laddove necessario, che le pratiche di restituzione dell'imposta siano più semplici e rapide, soprattutto per le società più piccole. Anche con la minaccia di sanzioni

RICCARDO ANTIMIANI/ANSA

Ottenere il rimborso dell'Iva da parte dello Stato è una procedura spesso lenta e complicata, soprattutto per le imprese più piccole. Succede in Italia, ma anche in altre parti d'Europa. Ecco perché la Commissione Ue ha deciso di lanciare controlli a tappeto nei vari paesi membri per verificare se le procedure di restituzione siano in linea con le norme comunitarie e la giurisprudenza della Corte di giustizia.  

Una procedura rapida e semplice per i rimborsi, dice Bruxelles, “può avere un impatto importante sul cash flow del business e sulla competitività delle aziende”. Si tratta di una situazione di cui soffrono in particolare le imprese minori che non sono in grado di sostenere procedure lunghe e onerose per ottenere la restituzione dell'Iva dallo Stato. 

Verifiche a tappeto

Nei prossimi 8 mesi saranno verificate le procedure in ogni Stato membro. Ci si concentrerà per esempio sul tempo necessario per completare le procedure di recupero sia nello Stato di residenza che negli altri Stati e sugli ostacoli che possono creare rischi finanziari per le imprese. La Commissione potrebbe decidere di avviare procedure di infrazione in caso di inosservanza delle norme. 

I costi dei ritardi 

La mossa di Bruxelles si inserisce in un'azione più ampia volta a realizzare “un'area Iva unica in cui gli oneri amministrativi per le imprese, in particolare le microimprese e le Pmi, siano drasticamente ridotti”. Le imprese che operano a livello transfrontaliero, per esempio, sopportano attualmente costi di conformità più elevati dell'11% rispetto a quelle che operano solo a livello nazionale. Semplificare e modernizzare l'Iva potrebbe ridurre tali costi di 1 miliardo, secondo le stime della Commissione Ue.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commozione e rabbia per il suicidio di Alysson in Belgio: "È il simbolo dei dimenticati della crisi"

  • L'Olanda legalizzerà la 'liquefazione' in alternativa alla cremazione o alla sepoltura dei morti

  • Bimba di 2 anni uccisa dalla polizia, mobilitazione internazionale per chiedere giustizia

  • In Romania una persona su quattro non ha i servizi igienici in casa, in Italia in 360mila

  • “La Germania confina con l’Italia”, la gaffe della presidente della Commissione von der Leyen

  • Perché Polonia e Ungheria bloccano il Recovery fund (e i fondi per l'Italia). E cosa c'entrano i migranti

Torna su
EuropaToday è in caricamento