menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dario Scannapieco, vicepresidente della Bei / Ansa

Dario Scannapieco, vicepresidente della Bei / Ansa

Italia, 12,3 miliardi dalla Banca europea degli investimenti 

Diffusi oggi i dati relativi al 2017. Il Belpaese è lo Stato membro Ue ad aver ricevuto la maggiore quota di finanziamenti. Padoan: “Cosi' sosteniamo imprese e occupazione”. 

Ben 119 progetti per un totale di 12,3 miliardi. Sono i finanziamenti che l'Italia ha ricevuto nel 2017 dalla Banca europea per gli investimenti, l'ente Ue che si occupa di promuovere l'economia attraverso finanziamenti agevolati alle imprese. I dati sono stati diffusi oggi a Roma e indicano come il Belpaese sia stato lo scorso anno lo Stato membro dell'Unione a ricevere la maggiore quota di fondi. 

Rispetto al 2016, la crescita degli investimenti è stata del 10% e ha rappresentato lo 0,7% del Pil. Ma se si guarda anche agli investimenti privati generati dai finanziamenti della Bei, i progetti hanno di fatto mobilitato 41,9 miliardi, pari al 2,4% del Prodotto interno lordo. 

“Non mi stanco di ripetere che dobbiamo dedicare le nostre energie all'aumento degli investimenti per sostenere imprese e occupazione. I risultati della Bei in Italia ci incoraggiano a insistere”, ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan

Guardando ai dati storici degli ultimi dieci anni, gli investimenti della Bei sono stati pari a 100 miliardi e, secondo quanto calcolato dallo stesso ente, hanno contribuito alla creazione di oltre 6 milioni di posti di lavoro. Nel solo 2017, 5,3 mld di prestiti e garanzie sono andate a supporto di 39.700 pmi e 542.500 posti di lavoro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento