Sabato, 24 Luglio 2021
Lavoro

Niente bilancio e ammortizzatori sociali comuni: l'Eurozona trova l'accordo solo sulle banche

Dopo una maratona durata 16 ore, i ministri delle Finanze hanno raggiunto un'intesa sulla riforma dell'area euro: si' al rafforzamento dell'Esm e al paracadute per i salvataggi degli istituti in crisi

Il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno

Ci sono volute più di 16 ore. E alla fine, anche se qualche passo in avanti è stato fatto, non si puo' certo parlare di riforma storica: i ministri delle Finanze hanno raggiunto un accordo sul nuovo assetto dell'Eurozona che comprende il rafforzamento del fondo salva-Stati Esm e il backstop o paracadute per il fondo salva banche.

Un'intesa che tiene fuori, per il momento, le proposte di Francia e Germania volte alla creazione di un bilancio comune dell'area euro con tanto di cassa unica per le misure contro la disoccupazione. E lo stesso vale per l'Unione bancaria, il cui completamento è stato rinviato all'anno prossimo, nella migliore delle ipotesi. 

L'ok dei 19 ministri dell'Eurozona è arrivato nella notte ed è stato annunciato questa mattina da un portavoce del presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno. In un messaggio sul proprio profilo Twitter, il ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, ha affermato: "Dopo quasi 16 ore di trattative nell'Eurogruppo, abbiamo un risultato positivo. L'euroriforma sta facendo passi avanti decisivi". Ma non i passi spediti che in tanti, Italia compresa, si auguravano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente bilancio e ammortizzatori sociali comuni: l'Eurozona trova l'accordo solo sulle banche

Today è in caricamento