Niente bilancio e ammortizzatori sociali comuni: l'Eurozona trova l'accordo solo sulle banche

Dopo una maratona durata 16 ore, i ministri delle Finanze hanno raggiunto un'intesa sulla riforma dell'area euro: si' al rafforzamento dell'Esm e al paracadute per i salvataggi degli istituti in crisi

Il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno

Ci sono volute più di 16 ore. E alla fine, anche se qualche passo in avanti è stato fatto, non si puo' certo parlare di riforma storica: i ministri delle Finanze hanno raggiunto un accordo sul nuovo assetto dell'Eurozona che comprende il rafforzamento del fondo salva-Stati Esm e il backstop o paracadute per il fondo salva banche.

Un'intesa che tiene fuori, per il momento, le proposte di Francia e Germania volte alla creazione di un bilancio comune dell'area euro con tanto di cassa unica per le misure contro la disoccupazione. E lo stesso vale per l'Unione bancaria, il cui completamento è stato rinviato all'anno prossimo, nella migliore delle ipotesi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ok dei 19 ministri dell'Eurozona è arrivato nella notte ed è stato annunciato questa mattina da un portavoce del presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno. In un messaggio sul proprio profilo Twitter, il ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, ha affermato: "Dopo quasi 16 ore di trattative nell'Eurogruppo, abbiamo un risultato positivo. L'euroriforma sta facendo passi avanti decisivi". Ma non i passi spediti che in tanti, Italia compresa, si auguravano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento