Disoccupazione giovanile in calo in Europa. Ma l’Italia resta in coda 

Nel nostro Paese il tasso è al 35,1 per cento. Peggio di noi solo Grecia e Spagna

La disoccupazione giovanile in Italia / ANSA

Il tasso di disoccupazione giovanile nella zona euro è passato in un anno dal 20,6 al 18,9 per cento. Cala anche il tasso di disoccupazione generale, passato dal 9,9 per cento dell’anno scorso all’attuale 9,1. E’ quanto emerge dai dati pubblicati da Eurostat per il mese di agosto. Tra i giovani, il tasso di disoccupazione più elevato si registra in Grecia (43,3 per cento a giugno), Spagna (38,7 per cento) e Italia (35,1 per cento).

I dati dell'Italia

Per l’Italia, si tratta comunque di un dato positivo, visto che nell’agosto del 2016 la disoccupazione giovanile era ferma al 37,3 per cento. Più lieve la flessione del tasso di disoccupazione generale, passato dall’11,5 all’11,2 per cento, e quello delle donne, oggi al 12,4 contro il 12,7 dello scorso agosto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Partecipa a orgia con 24 uomini, deputato del partito di Orban fermato dalla polizia a Bruxelles

  • Il 2020 è anche l'anno dell'elezione di Adolf Hitler (in Namibia)

  • Svizzera nuova Svezia? Senza lockdown ha dimezzato i contagi, ma è stato boom di morti

  • Recovery Fund senza Polonia e Ungheria: la minaccia di von der Leyen

  • Pistola e lingotti d'oro nel comodino del premier bulgaro. Che si difende: “Colpa di una bella donna”

  • "Alexa è antisemita", Amazon apre un'inchiesta sull'assistente virtuale

Torna su
EuropaToday è in caricamento