Germania a tutta forza contro la crisi del coronavirus: piano da 130 miliardi di euro

Tra le misure il taglio dell'Iva dal 19 al 16 per cento, investimenti a sostegno della produzione di auto ecologiche e del trasporto pubblico e anche bonus per le famiglie da 300 euro a bambino

Angela Merkel - foto Ansa EPA/HENNING SCHACHT

Ci sono volute 21 ore di negoziati per mettere a punto tutti i dettagli finali ma alla fine la Grande coalizione al governo in Germania è riuscita a trovare un accordo su un mega intervento per sostenere l'economia colpita dala crisi del coronavirus.

Interventi da 130 miliardi

"Le dimensioni del piano di risanamento saranno di 130 miliardi di euro per gli anni 2020-2021, di cui 120 miliardi saranno spesi per il governo federale", ha annunciati ieri sera Angela Merkel in conferenza stampa. Si tratta di molti più soldi di quelli inizialmente immaginati, visto che prima le cifre parlavano di 80 miliardi. "Stiamo cercando di fare il meglio possibile in una situazione molto difficile", ha detto la cancelliera. L'obiettivo è sostenere la domanda interna per far fronte alla più grave recessione subita dalla Germania dal secondo dopoguerra, provocata dalla crisi del coronavirus.

L'intesa

L'intesa raggiunta tra il vice cancelliere e ministro delle Finanze, Olaf Scholz, e i presidenti di Unione cristiano-democratica (Cdu) Annegret Kramp-Karrenbauer, Unione cristiano-sociale (Csu) Markus Soeder, e Partito socialdemocratico tedesco (SpD) Norbert Walter-Borjans e Saskia Esken, prevede 57 misure di intervento.

Le misure

Si va da sgravi fiscali come il taglio dell'Iva dal 19 al 16 per cento per sei mesi, a misure di sostegno alle famiglie come il bonus una tantum da 300 euro a bambino a investimenti di 50 miliardi di euro destinati a interventi di economia Green come la promozione delle auto elettriche e l'aumento delle relative stazioni di ricarica. Sono stati, inoltre, concordati la riduzione del costo dell'energia, il sostegno ai Comuni e al trasporto pubblico, in particolare alle Ferrovie tedesche (Db). Infine, è stato raggiunto il consenso sugli elementi principali della strategia per l'idrogeno, l'attesa iniziativa del governo federale per sfruttare tale elemento come fonte di energia rinnovabile nel prossimo futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I punti di attrito

Tra i punti di maggiore attrito, gli aiuti di Stato in forma di premi all'acquisto per il settore automobilistico, già in difficoltà e gravemente colpito dalla crisi del coronavirus, e il sostegno ai comuni. Esken si è opposta alla richiesta di Cdu e Csu volta a comprendere anche le auto con motore a combustione, punto su cui Kramp-Karrenbauer e Soeder hanno ceduto ottenendo in cambio però che gli aiuti ai Comuni non comprendessero l'assunzione del debito delle amministrazione da parte del governo federale e degli esecutivi dei Laender, su cui insisteva la SpD.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il film sui migranti di Rocco Siffredi vince l'Oscar del porno di Berlino

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Erdogan su Macron: "Ha problemi mentali". Conte col presidente francese: "Parole inaccettabili"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento