menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sassoli si schiera con Conte: "Serve un Recovery Fund"

Il presidente del Parlamento europeo appoggia l'idea di uno strumento che garantisca agli Stati prestiti a fondo perduto: "Basta con la logica dell'ognuno per sé, serve solidarietà"

Nella battaglia in sede comunitaria per il Recovery Fund il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha trovato come alleato anche il Parlamento di Strasburgo.

Recovery fund

Il presidente dell'Aula ha appoggiato l'idea, paventata per la prima volta dalla Spagna, di uno strumento che fornisca agli Stati fornendo finanziamenti a fondo perduto per superare la crisi dovuta alla pandemia di coronavirus. "Ci aspettiamo che la capacità" del Fondo per la ripresa "sia concretamente adeguata alla dimensione reale della crisi", ha detto David Sassoli, intervenendo al Consiglio Europeo in videoconferenza. "L'idea di un fondo dedicato per la ripresa è un'ipotesi sulla quale siamo pronti a lavorare purché sussistano condizioni che il Parlamento considera imprescindibili. Innanzitutto l'ancoraggio di questo fondo al Bilancio pluriennale dell'Ue è la condizione necessaria per una risposta comunitaria e di lungo respiro a questa crisi", ha aggiunto Sassoli.

La richiesta di solidarietà

L'esponente del Pd ha ricordato ai capi di Stato e di governo che "non tutti i Paesi europei sono stati colpiti alla stessa maniera dall'epidemia”, ma “alcuni hanno pagato un prezzo molto alto in termini di vite umane”. Per questo “è giunto il momento di andare oltre la logica di ognuno per sé e rimettere al centro la solidarietà che sta al cuore del progetto europeo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento