Autostrade: da Bruxelles semaforo verde alla proroga delle concessioni. Commissione: "Evitati eccessivi aumenti dei pedaggi"

L'accordo tra l'antitrust Ue e il governo permette di sbloccare 8,5 miliardi di investimenti ed assicura che non ci saranno brutte sorprese al casello

ANSA/LUCA ZENNARO

Via libera della Commissione europea all'Italia per la proroga di due concessioni autostradali e la possibilità di imporre un massimale ai pedaggi. Secondo Bruxelles, che ha approvato il piano italiano in base alle norme sugli aiuti di Stato, "ciò consentirà di sbloccare 8,5 miliardi di euro di investimenti, riducendo nel contempo l'impatto sugli utilizzatori e limitando le distorsioni della concorrenza".

La decisione della Commissione fa seguito all'accordo di principio raggiunto il 5 luglio 2017 fra la commissaria alla Concorrenza Marghrete Vestager e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio. Il piano prevede in particolare la proroga di due importanti concessioni autostradali detenute da Autostrade per l'Italia (ASPI) e da Società Iniziative Autostradali e Servizi (SIAS).

I termini dell'accordo

La concessione ASPI copre la sua rete autostradale in Italia mentre la concessione SIAS riguarda l'autostrada SATAP A4 Torino-Milano. "SIAS impiegherà inoltre le entrate generate dalla proroga della concessione per portare a termine l'autostrada Asti-Cuneo A33, anch'essa gestita da SIAS". La Commissione e le autorità italiane "hanno collaborato strettamente per raggiungere questa soluzione che stimola gli investimenti nel settore delle autostrade italiane coerentemente con le norme dell'Unione in materia di aiuti e di appalti pubblici", ha affermato Vestager. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commissione Ue: "Evitati aumenti dei pedaggi"

"Le norme dell'UE in quest'ambito - continua la commissaria - hanno garantito che il sostegno dello Stato eviti eccessivi aumenti dei pedaggi per gli utilizzatori delle autostrade e una sovracompensazione dei concessionari, mantenendo nel contempo una concorrenza effettiva sul mercato". "Sono lieta che, in stretta collaborazione con l'Italia, abbiamo trovato una soluzione che permetterà di effettuare investimenti essenziali nelle autostrade italiane, limitando nel contempo l'impatto sugli utilizzatori ed evitando una sovracompensazione delle imprese che gestiscono le autostrade". "L'Italia - concluso Vestager - ha inoltre convenuto di indire a breve nuovi bandi di gara per diverse importanti concessioni autostradali al fine di garantire una vera concorrenza nel mercato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Chiuderemo Facebook e Instagram in Europa", ecco il perché della minaccia di Zuckerberg

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • "Svezia verso l'immunità di gregge, lì la pandemia potrebbe essere finita"

  • Duemila pellegrini ebrei bloccati al confine ucraino, Kiev accusa: "Li spinge la Bielorussia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento