menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cercasi giovani astronauti (anche disabili): al via le selezioni per l'Agenzia spaziale europea

L’Esa guarda al futuro e, dopo 11 anni, cerca nuove reclute pronte per il salto nel cosmo e che rappresentino tutte le parti della nostra società: "L’Europa è pronta per una nuova era di esplorazioni spaziali nel sistema solare"

Per chi sognasse di seguire le orme di Samantha Cristoforetti e Luca Parmitano è alle porte un’opportunità da non perdere. Per la prima volta dopo 11 anni, il 31 marzo 2021 l’Agenzia spaziale europea (Esa) aprirà un concorso per nuovi astronauti. Nell'annuncio, l'accento è posto su "nuove astronaute", cosa che non stupisce, dato che da tempo l'Esa punta ad aumentare la presenza delle donne nel suo staff. Ma nell'avviare il cambio generazionale dei navigatori dello spazio, l'agenzia mira ad aprire le porte "a tutte le parti della nostra società", anche ai diversamente abili.

Si tratta del Parastronaut Feasibility Project, il progetto di fattibilità per astronauti con disabilità. “La diversità in Esa non deve fare riferimento solo a origine, età, bagaglio culturale o genere dei nostri astronauti, ma anche a disabilità fisiche”, ha dichiarato David Parker, direttore dell’esplorazione umana e robotica dell’Esa: "“Rappresentare tutte le parti della nostra società è un impegno che prendiamo molto seriamente”, ha aggiunto. 

“L’Europa sta prendendo posto nel cuore dell’esplorazione spaziale. Per andare più lontano di quanto abbiamo mai fatto prima, dobbiamo allargare i nostri orizzonti più che mai”, ha commentato Jan Worner, direttore generale dell’Esa. “Questo processo di selezione - prosegue Worner - è il primo passo e auspico di vedere l’agenzia svilupparsi negli anni a venire in tutte le aree dell’esplorazione spaziale e dell’innovazione, insieme ai nostri partner internazionali”.

Il bando di concorso rimarrà aperto fino al 28 maggio 2021 e l’Esa prenderà in considerazione solamente le candidature inviate tramite la pagina web Esa Career. Una volta collezionate le candidature, comincerà un processo di selezione a sei tappe, il cui completamento è previsto per l'ottobre 2022: oltre ai numerosi requisiti fisici e psicologici sono richieste competenze in diversi settori scientifici, tra cui la fisica, la chimica e l’ingegneria, nonché capacità pratiche di lavoro in situazioni non ordinarie. Secondo l’Esa, poi, è preferibile candidarsi se si ha un’età compresa tra i 27 e i 37 anni. Superata la selezione, le nuove reclute saranno sottoposte a un addestramento interdisciplinare per le future missioni promosse dall’agenzia.

La Sardegna vista dallo spazio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

EuropaToday è in caricamento