Mercoledì, 22 Settembre 2021
Lavoro

Carlo Ancelotti nel mirino del fisco spagnolo: deve 1,3 milioni di tasse arretrate

L'allenatore del Real Madrid nella lista dei "grandi morosi". Tra i volti noti anche Dani Alves e lo scrittore Ildefonso Falcones

C'è anche l'allenatore del Real Madrid, Carlo Ancelotti, nella lista dei grandi morosi che il governo spagnolo ha pubblicato nel quadro delle legge contro l'evasione fiscale. Con lui, anche l'ex calciatore della Juventus Dani Alves e lo scrittore Ildefonso Falcones. E' quanto emerge dall'elenco pubblicato dall'Agenzia delle Entrate riguardante le società e le persone fisiche che fanno registrare debiti verso l'erario superiori a 1 milione di euro al 31 dicembre 2020. Si tratta di un totale di 3.869 contribuenti, per un importo di quasi 14,1 miliardi che il fisco di Madrid sta cercando di recuperare. 

In testa alla classifica, secondo quanto riferisce El Pais, spiccano le società legate al settore immobiliare. Ci sono i volti noti: Ancelotti avrebbe un debito di 1,4 milioni, lo scrittore Ildefonso Falcones, autore di bestseller come La Catedral del Mar, sarebbe in ritardo di 1,3 milioni, Dani Alves sarebbe moroso per 2 milioni. C'è anche un big della politica spagnola, l'ex presidente dell'istituto di credito Bankia ed ex vicepresidente del governo con il Partito popolare, Rodrigo Rato, che deve al fisco 1,3 milioni.

Il caso di Rato è significativo anche perché fu proprio il Partito popolare di Mariano Rajoy a varare ma pubblicazione della lista dei grandi morosi nell'ambito della riforma della legge fiscale generale. La decisione di rivelare i nomi dei contribuenti che hanno conti significativi in sospeso con l'Agenzia delle entrate
(nomi, cognomi, codice fiscale e nome completo della società nel caso delle aziende) è stata presa come mezzo per combattere la frode fiscale, puntando anche sulla pressione sociale conseguente allo "stigma". Non a caso, nell'elenco di quest'anno non c'è il calciatore Neymar, balzato agli onori nel 2020 perché in debito col fisco spagnolo per ben 34,6 milioni. Debito evidentemente saldato. 

100 milioni, l'1% in meno rispetto al precedente elenco. La fotografia della sua composizione resta però stabile: in testa alla classifica spiccano le società legate al settore immobiliare. E, per quanto riguarda i volti noti, il nuovo allenatore del Real Madrid, Carlo Ancelotti (1,4 milioni) e lo scrittore Ildefonso Falcones, autore di bestseller come La Catedral del Mar (1,3 milioni); Se ne va Neymar e ricompaiono il calciatore Dani Alves (2 milioni) e l'ex presidente di Bankia ed ex vicepresidente del governo con il PP, Rodrigo Rato (1,3 milioni), che avevano lasciato la lista lo scorso anno.

La "gogna" sembra funzionare anche confrontando i numeri: i debiti imputabili a singoli professionisti sono passati da 688 milioni nel 2020 a 673 nel 2021. Per quanto riguarda le imprese, si riducono sia il numero totale (3.557 imprese, rispetto alle 3.626 del precedente elenco) che il volume dell'indebitamento (13.426 milioni, l'1% in meno rispetto al 2020).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carlo Ancelotti nel mirino del fisco spagnolo: deve 1,3 milioni di tasse arretrate

Today è in caricamento