rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024

Cosa c'è nell'enorme giacimento di terre rare scoperto in Svezia

Si tratta di materie prime fondamentali per la produzione di tecnologie innovative come gli smartphone o le auto elettriche, a livello mondiale è la Cina che ora gestisce la gran parte della loro lavorazione

In Europa è stato trovato un nuovo giacimento minerario di terre rare, il più grande del continente. La scoperta è stata fatta in Svezia dalla società mineraria statale svedese Lkab, che ha dichiarato di aver individuato nell'area di Kiruna risorse per oltre un milione di tonnellate di ossidi di terre rare, delle materie prime molto scarse ma oggi sempre più richiesta perché fondamentale per molti processi produttivi delle tecnologie più innovative: dagli smartphone, ai pannelli solari e alle auto elettriche e ibride. "Questa è una buona notizia, non solo per Lkab, per la regione e per il popolo svedese, ma anche per l'Europa e per il clima", ha dichiarato l'amministratore delegato dell'azienda, Jan Mostrom, secondo cui la miniera "potrebbe diventare un importante tassello per la produzione di materie prime critiche che sono assolutamente cruciali per consentire la transizione verde".

Si parla di

Video popolari

Cosa c'è nell'enorme giacimento di terre rare scoperto in Svezia

Today è in caricamento