rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Ricerca

Gli scienziati cinesi i più influenti del mondo: superati americani e tedeschi

Oltre un quarto delle pubblicazioni sulle riviste più citate del mondo arriva dalla Cina. E il sorpasso sui Paesi occidentali avrà conseguenze sulla supremazia tecnologica

Gli scienziati cinesi hanno superato quelli americani e tedeschi in termini di numero e importanza di pubblicazioni e ricerche. A rivelarlo è un’analisi svolta in un Paese ‘terzo’, il Giappone. Un rapporto del ministero della Scienza e della tecnologia di Tokyo ha infatti evidenziato come gli studi di ricerca cinesi abbiano rappresentato più di un quarto (27,2 per cento) di tutte le pubblicazioni tra il 2018 e il 2020 sulle riviste scientifiche più influenti e citate del mondo.

Nello stesso periodo - ha ricordato il Times - la percentuale di articoli scientifici statunitensi nella stessa categoria si è fermata al 24,9 per cento. Per capire che il peso specifico dei centri di ricerca americani è ancora fuori discussione basta ricordare che la popolazione cinese è oltre quattro volte quella degli Usa. Tuttavia, il sorpasso in termini di quantità di pubblicazioni scientifiche di qualità resta uno smacco non da poco per il mondo occidentale, che non può che prendere atto dello spostamento in corso degli equilibri globali, anche sul fronte scientifico. 

Il quotidiano finanziario giapponese Nikkei ha inoltre riferito che se si prende in esame il 10 per cento delle riviste scientifiche più citate, il 26,6 per cento degli articoli arriva dalla Cina, mentre dagli Stati Uniti il 21,1 per cento. Tuttavia, gli esperti hanno avvertito che la somma delle citazioni come parametro per valutare il prestigio delle pubblicazioni potrebbe essere inesatto. Fatto sta che la Cina è diventato, di gran lunga, il Paese che produce più pubblicazioni scientifiche: 407mila studi nel 2019 a fronte dei 293mila degli Usa nello stesso anno. 

Una guerra commerciale con la Cina costerebbe all'Ue come 4 Brexit

Numeri che rispecchiano l’attenta politica verso lo sviluppo scientifico e tecnologico indicata dal presidente Xi Jinping. “Dobbiamo sforzarci per raggiungere un'indipendenza e un potere di alta qualità nella scienza e nella tecnologia”, aveva detto Xi lo scorso anno in un incontro con le maggiori personalità del mondo accademico cinese. “Bisogna rafforzare l'originalità, guidare la ricerca scientifica e tecnologica e vincere risolutamente la battaglia per le tecnologie essenziali”, era stato l’appello del presidente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli scienziati cinesi i più influenti del mondo: superati americani e tedeschi

Today è in caricamento