Più asili nido e la carta Ue dello studente: da Bruxelles nuovo pacchetto di misure per l'istruzione

La Commissione ha presentato oggi una serie di iniziative legislative, tra cui la strategia per i giovani e l'agenda per la cultura. Proposte anche per promuovere le competenze linguistiche e i servizi per la prima infanzia

Dagli asili nido alla mobilità degli studenti. E' un pacchetto di misure per l'istruzione a 360 gradi quello presentato oggi dalla Commissione europea. L'obiettivo è costruire uno spazio europeo dell'istruzione entro il 2025, rafforzando la dimensione culturale dell'Unione, la partecipazione dei giovani e la mobilità per l'apprendimento.

La carta europea dello studente

Il pacchetto contiene una comunicazione di carattere generale e una strategia per i giovani per il periodo 2019-2027 volta a fornire i mezzi per rendere i giovani europei autonomi e responsabili e a dare loro maggior voce in capitolo nell'elaborazione delle politiche dell'Ue. In questo contesto, si inserisce la carta europea dello studente, che intende promuovere la mobilità per l'apprendimento, riducendo gli oneri amministrativi e i costi per gli studenti e gli istituti di istruzione e formazione. La Commissione prevede di introdurla entro il 2021 come simbolo visibile dell'identità degli studenti europei. 

Servizi per la prima infanzia

Ci sono poi proposte sui sistemi di educazione e cura della prima infanzia di alta qualità, tra cui la promozione degli asili nido, il riconoscimento reciproco dei diplomi e dei periodi di apprendimento all'estero per agevolare la mobilità per l'apprendimento in Europa e misure per migliorare insegnamento e apprendimento delle lingue straniere. 

L'agenda sulla cultura

Infine, il pacchetto prevede una nuova agenda per la cultura, “che mira a sensibilizzare i cittadini sul patrimonio culturale europeo condiviso nella sua diversità. L'agenda mira a sfruttare appieno la forza della cultura sia nella costruzione di un'Unione più giusta e più inclusiva, sostenendo l'innovazione, la creatività, la crescita e posti di lavoro sostenibili, sia nel rafforzare le relazioni esterne dell'Ue”, spiega Bruxelles.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le politiche a favore dell'istruzione, della cultura e dei giovani hanno un ruolo centrale nella costruzione di un'Europa resiliente, competitiva e solidale per il futuro – afferma Tibor Navracsics, commissario per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport - Le proposte che presentiamo oggi, insieme al primo pacchetto adottato a gennaio, dimostrano che la Commissione è fortemente impegnata a realizzare una serie di obiettivi ambiziosi, in collaborazione con gli Stati membri. Grazie a tali azioni procederemo verso uno spazio europeo dell'istruzione, rafforzeremo l'identità europea e forniremo ai cittadini, in particolare i giovani, i mezzi per agire in autonomia e responsabilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Chiuderemo Facebook e Instagram in Europa", ecco il perché della minaccia di Zuckerberg

  • “Maxi-riciclaggio da 2mila miliardi”. Trema il settore bancario: coinvolti tre istituti europei

  • L'Irlanda mette in quarantena chi arriva dall'Italia

  • "Svezia verso l'immunità di gregge, lì la pandemia potrebbe essere finita"

  • Ryanar taglia il 40% dei voli a ottobre e accusa i governi Ue: "Cattiva gestione della crisi Covid"

  • Duemila pellegrini ebrei bloccati al confine ucraino, Kiev accusa: "Li spinge la Bielorussia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento