Le mamme italiane sono le più anziane d'Europa

L'età media in cui si partorisce il primo figlio e di 31 anni, mentre nell'Ue è 29 con picchi di 26 in Bulgaria. Nel nostro Paese c'è la più alta percentuale di donne che hanno figli dopo i 40: 7,2%

La mamma non è un mestiere per giovani, non in Italia almeno. Il nostro Paese è quello in cui il primo figlio si fa più tardi che in tutto il resto dell'Unione europea. I dati Eurostat disegnano un quadro che è un chiaro segno della difficile situazione economica del nostro Paese dove la precarietà frena le giovani coppie dall'intraprendere quella che per molti è l'esperienza più bella della vita. Le italiane diventano mamme per la prima volta in media a 31 anni, a fronte di una media europea di 29 anni con la Bulgaria che è il Paese con il record per l'età più bassa con i suoi 26 anni.

Nella classifica dell’età in cui una donna ha il primo figlio dopo la Bulgaria ci sono Romania (26,4), Lettonia (26,8), Slovacchia (27,0), Polonia (27,2) e Lituania (27,3). Le mamme più vecchie invece, dopo l’Italia sono in Spagna (30,8), Lussemburgo (30,5), Grecia (30,3) e Irlanda (30,1).

Le percentuali sono diverse tra paese e paese anche per quanto riguarda l'età in cui si fa un primo figlio molto presto o molto tardi. In Europa circa il 5% dei parti è fatto da donne con meno di 20 anni e circa il 3% da quelle di 40 anni e più.

Neo-mamme adolescenti: il record alla Romania

Se guardiamo la classifica delle neo mamme adolescenti, con meno di 20 anni, queste sono soprattutto in in Romania (14,2% delle nascite totali del primo figlio nel 2016), Bulgaria (13,6%) e Ungheria (10,8%), poi Slovacchia (9,9%), Lituania (6,3%), Regno Unito (6,2%) e Lettonia (6,1%). D’altra parte, le quote più basse sono state osservate in Slovenia (1,6%), Italia (1,7%), Paesi Bassi (1,8%), Danimarca e Svezia (entrambi 1,9%), nonché a Lussemburgo (2,2%).

Al contrario, le percentuali più alte di nascite di un primo figlio a donne di 40 anni e più sono state registrate ancora una volta in Italia (7,2% delle nascite totali del primo figlio nel 2016), anche qui un chiaro segnale che nel nostro paese è complicato metter su famiglia, Spagna (6,6%), Grecia (5,3%), Lussemburgo (4,8 %) e Irlanda (4,3%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Italia fanalino di coda anche per numero di figli per coppia

In generale le coppie europee fanno meno di due figli in media. In Francia si arriva a 1,92 nati per donna, in Svezia 1,85 poi c’è l’Irlanda con 1,81, Danimarca e Regno Unito entrambe 1,79. Al contrario, le medie più basse sono state osservate in Spagna e in Italia (1,34 nati per donna), Portogallo (1,36), Cipro e Malta (entrambi 1,37), Grecia (1,38) e Polonia (1,39).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda dice no all'obbligo della mascherina: "Inducono un falso senso di sicurezza"

  • Covid, Bruxelles verso il coprifuoco. E i giostrai protestano

  • "Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

  • "Giustizia per Chico Forti", FdI chiede all'Ue di attivarsi per l'italiano detenuto negli Usa da 20 anni

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Bce: il turismo italiano il più colpito in Ue, crollo delle assunzioni del 77,9%

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento