Giovani e solidarietà, nasce il nuovo servizio di volontariato europeo

Alle ultime battute l'approvazione del programma pensato per i giovani tra i 18 ed i 30 anni. Previste oltre 100 mila adesione per i prossimi due anni. Il Parlamento Ue propone una Carta dei Diritti del Volontario per prevenire e tutelare i giovani da abusi e molestie

© European Union , 2017

Sei giovane e vuoi fare un'esperienza di volontariato in Italia o all'estero? Presto potrai far domanda per il nuovo servizio di solidarietà e volontariato europeo, che promette di calamitare oltre 100 mila adesioni nei prossimi due anni. Il Parlamento Ue ha infatti approvato oggi il mandato per il negoziato con il Consiglio e la Commissione Ue, una volta conclusi si apriranno le iscrizioni, dirette ai giovani tra i 18 ed i 30 anni.

Cambia il nome e si amplia il raggio di azione

Il passaggio per Strasburgo ha portato anche ad un cambio del nome: da 'Corpo Europeo di Solidarietà' a 'Servizio Europeo di Solidarietà e volontariato', ESVS. La modifica è stata realizzata per mettere il nuovo servizio per i giovani in continuità con lo SVE, il Servizio Volontario Europeo, che oggi integra ma che in seguito andrà a sostituire ampliandone le attività e il ruolo, oltre alla estensione al di fuori dei confini della Ue. 

Costa, PD: "Un'esperienza che promuova i valori di solidarietà e condivisione"

"Abbiamo modificato e integrato la proposta della Commissione Ue", il commento dell'eurodeputata del Pd Silvia Costa, "perché vogliamo tutelare l'identità di un impegno volontario, solidale e transnazionale, in ambito no profit e sociale, che miri a creare uno spirito di appartenenza, di cura della comunità e di cittadinanza attiva, fra i giovani europei, in grado di promuovere i valori di solidarietà e condivisione su cui si fonda l'Europa".

Il nuovo servizio europeo di volontariato sarà finanziato con 341,5 milioni di euro per il periodo 2018-2020. Le organizzazioni che parteciperanno al progetto potranno essere noprofit, pubbliche, fondazioni, imprese sociali e il terzo settore, ma non le imprese private forprofit.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una Carta dei Diritti e dei Doveri del Volontariato europeo a difesa di abusi e molestie

Il Parlamento Ue ha previsto inoltre l’adozione di una Carta dei Diritti e dei Doveri del Volontario e una per le Responsabilità e le Procedure che dovranno seguire le associazioni che aderiscono al programma. "La nostra speranza - spiega ancora Costa - è che tutte quelle realtà europee che lavorano nel sociale possano rispecchiarsi in questi valori ma anche che giovani e associazioni sappiano quali diritti, responsabilità e procedure devono rispettare. Con la Carta, inoltre, vogliamo anche garantire sicurezza e rispetto ad ogni partecipante e la massima trasparenza e affidabilità anche per prevenire eventuali spiacevoli episodi che in questo periodo stanno danneggiando alcune grandi organizzazioni umanitarie internazionali”. Una tutela, quindi, per prevenire abusi e molestie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Olanda dice no all'obbligo della mascherina: "Inducono un falso senso di sicurezza"

  • Covid, Bruxelles verso il coprifuoco. E i giostrai protestano

  • "Telelavoro fino al 2021", la Svezia punta sullo smart working

  • "Giustizia per Chico Forti", FdI chiede all'Ue di attivarsi per l'italiano detenuto negli Usa da 20 anni

  • L'Olanda gli nega l'asilo, siriano 14enne si suicida

  • Bce: il turismo italiano il più colpito in Ue, crollo delle assunzioni del 77,9%

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento