Caso Bekaert, la Commissione Ue indaga sulla delocalizzazione dell'impianto italiano

Lo annunciano gli eurodeputati del Pd Danti e Bonafé. Lo stabilimento di Figline, in Toscana, è stato chiuso e i suoi 318 lavoratori sono stati licenziati

Il caso Bekaert arriva a Bruxelles. In seguito a una interrogazione degli eurodeputati del Pd Nicola Danti e Simona Bonafè, la commissaria Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager ha annunciato che è in corso un'indagine dell'Antitrust Ue per accertare "eventuali violazioni delle regole europee sulla concorrenza" da parte della multinazionale belga, che ha spostato la produzione dall'impianto di Figline, in Toscana, in Romania, licenziando i suoi 318 lavoratori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il caso della Bekaert

"Accogliamo la risposta della commissaria alla Concorrenza Vestager come una notizia molto positiva - dicono i due eurodeputati - Nella sua lettera, la commissaria ha infatti ribadito che l’Ue “non ammette l'uso di fondi strutturali o di aiuti di Stato in modo tale da incoraggiare la delocalizzazione di servizi e produzioni in un altro Stato membro”. Su questo, la Commissione è attualmente in attesa di ricevere dalla Romania le informazioni necessarie a valutare i passi successivi da compiere. A distanza di due settimane dalla nostra richiesta possiamo dire che qualcosa si sta muovendo, anche se siamo solo al primo passo. Un primo risultato che arriva grazie al nostro lavoro in Europa, a cui speriamo facciano seguito iniziative concrete anche da parte del ministero del Lavoro. Per adesso ringraziamo la Commissaria per l’attenzione dimostrata e ci aspettiamo sviluppi positivi in tempi rapidi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per l'Ue anche l'Italia è zona rossa: si salva solo la Calabria (che però perde il "bollino" verde)

  • Svezia sicura della sua strategia, elimina anche le restrizioni per anziani e vulnerabili

  • L'Olanda manda i malati di Covid in Germania: "Nelle terapie intensive solo 200 posti ancora liberi"

  • Dopo la Brexit il Regno Unito pensa di espellere i senzatetto stranieri

  • La Corte Ue "salva" il taglio dei vitalizi agli eurodeputati italiani

  • Si rifiuta di stringere la mano alle donne. Negata cittadinanza a medico libanese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento