Dalla Bei 650 milioni a FerrovieNord per l'acquisizione di 161 treni

Tra gli stanziamenti approvati dalla Banca europea degli investimenti anche 95 milioni per l'ampliamento del campus della Luiss di Roma

ANSA - DRN

Un prestito da 650 milioni di euro a FerrovieNord per l'acquisto di 161 treni. E 95 milioni alla Luiss per l'ampliamento del campus universitario a Roma. Sono questi due degli stanziamenti approvati ieri dalla Bei, la Banca europea degli investimenti. 

In totale, la Bei ha dato il via libera a 5,8 miliardi di euro di finanziamenti negli Stati Ue, ma anche in America Latina e Africa. I nuovi investimenti riguardano energia, telecomunicazioni, trasporti, progetti di sviluppo urbano e programmi di prestito alle imprese. Tra questi 1,4 miliardi di euro andranno all'estensione della metropolitana a Stoccolma e all'acquisizione di 161 treni da parte di FerrovieNord in Lombardia.

La Bei ha inoltre deciso di sostenere il piano di investimenti 2016-2020 per lo sviluppo del Campus dell'Università Luiss di Roma in Italia con 95 milioni di euro.
Stanziato anche un prestito di 350 milioni per il sostegno alle Pmi italiane e 37 milioni per progetti di ricerca e sviluppo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I progetti approvati oggi rafforzano l'azione della Banca europea nei settori dell'efficienza energetica, delle infrastrutture sociali e del sostegno alle Pmi. L'utilizzo delle risorse dell'Ue per sostenere prestiti e garanzie funziona”, ha affermato Werner Hoyer, presidente della Banca europea per gli investimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Ue "promuove" la Calabria sul Covid: unica regione verde in Italia e tra le poche in Europa

  • Il décolleté della premier divide la Finlandia: "Fa la modella invece di pensare al Covid"

  • Altro che Mes, l'Italia pronta a rinunciare anche ai prestiti del Recovery fund

  • Conte va via e lascia Merkel a rappresentare l'Italia al vertice Ue. La Lega attacca (ma è la prassi)

  • È vero che l'Ue vuole tassare la prima casa? Sì, ma solo se sei ricco

  • Il villaggio di Babbo Natale è in crisi per colpa del Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
EuropaToday è in caricamento