Mercoledì, 22 Settembre 2021
Europa Today

Le famiglie Lgbt diventano un fumetto: l'Ungheria multa le librerie che lo mettono in vendita

Secondo la polizia locale, il venditore deve segnalare che il libro per bambini include “contenuti che deviano dalla normalità”. Intanto, il Parlamento europeo condanna la legge voluta da Orban

Un’immagine tratta dalla versione in spagnolo di “È ora di andare a letto, non di giocare!”, scritto da Lawrence Schimel e illustrato da Elina Braslina. Photo source: Twitter profile @lawrenceschimel

In Ungheria, una catena di librerie è stata multata per aver messo sugli scaffali un libro per bambini che include la storia a fumetti di due famiglie Lgbt. L’agenzia Reuters ha riferito che la sanzione ammonta a circa 250.000 fiorini, il corrispettivo di 700 euro, e colpirà la catena di librerie Lira Konyv della contea di Pest, il territorio che circonda la capitale Budapest.

Il libro illustrato è intitolato “Micsoda csalad!” (“Che famiglia!”). Secondo quanto riporta il Guardian, si tratta della versione ungherese che mette assieme due titoli dell'autore statunitense Lawrence Schimel e dell'illustratrice Elina Braslina. In “Una mattina presto” si narra la storia si un bambino con due madri, mentre in “È ora di andare a letto, non di giocare!” la protagonista è una ragazza con due papà.

Il commissario della contea di Pest, Richard Tarnai, ha dichiarato alla stazione televisiva Hir TV che la catena di librerie ha violato le regole sulle pratiche commerciali sleali non indicando chiaramente che il libro includeva “contenuti che deviano dalla normalità”. “Il libro era lì tra le altre fiabe per bambini e quindi si è commessa una violazione”, ha detto Tarnai. Il consumatore che lo compra, secondo il commissario, “non ha modo di sapere che questo libro parla di una famiglia diversa da quella normale”.

Schimel, l’autore del libro, ha scritto su Twitter che il Governo ungherese sta “cercando di normalizzare l'odio e il pregiudizio con questi attacchi concertati contro libri come il mio” che “rappresentano per i bambini il mondo plurale e diversificato in cui vivono”. “In queste storie - ha aggiunto l’autore statunitense - il fatto che i genitori siano due mamme o due papà è secondario rispetto alla storia, come lo è nella vita quotidiana dei bambini nelle famiglie arcobaleno”. “Queste famiglie non solo sperimentano l'omofobia, ma si divertono anche”, ha concluso.

La notizia della multa è arrivata nello stesso giorno dell’entrata in vigore in Ungheria della controversa legge ‘anti-Lgbt’ che vieta la fruizione di contenuti “che deviano rispetto alla famiglia tradizionale” per tutti i minori di 18 anni. Il Governo di Viktor Orban sostiene che la legge abbia il solo scopo di proteggere i bambini e il diritto dei genitori a educarli come meglio credono. Ma il Parlamento europeo ha condannato la norma, chiedendo alla Commissione europea ad accelerare una procedura d’infrazione contro l'Ungheria per discriminazione nei confronti delle minoranze sessuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le famiglie Lgbt diventano un fumetto: l'Ungheria multa le librerie che lo mettono in vendita

Today è in caricamento