rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Fake & Fact Regno Unito

Nel Regno Unito meno morti per Covid che in Italia (senza Green pass e stretta sui non vaccinati)

Il numero delle persone in ospedale è leggermente superiore al nostro Paese ma di fatto sono state imposte solo le mascherine nei luoghi chiusi e si è puntato tutto sulle terze dosi

Altro che lockdown o anche solo il Super Green Pass nei ristoranti e magari presto anche per andare a lavorare. Il Regno Unito di Boris Johnson non sembra spaventato più di tanto dalla velocissima capacità di diffusione della variante Omicron del coronavirus, e non sembra intenzionato a imporre nessuna delle misure draconiane che stanno venendo introdotte in diverse nazioni europee, compresa l'Italia. Eppure questa strategia, che punta a limitare il meno possibile la libertà dei cittadini, non sta provocando alcun disastro come alcuni catastrofisti avevano previsto, e anzi il numero dei decessi in rapporto alla popolazione è più basso che nel nostro Paese.

Al momento, secondo Our World in Data, in Italia ci sono ogni giorno 2,4 decessi per ogni milione di abitanti, in Gran Bretagna 2,08. Il nostro Paese da giugno a novembre aveva fatto meglio dei britannici ma a metà dicembre le cose sono cambiate e il trend continua a sembrare a nostro sfavore, nonostante da noi sia stato imposto il Super Green pass per ristoranti e bar e misure molto stringenti per le feste, mentre Londra ha solamente introdotto l'obbligo di mascherina sui mezzi pubblici e al chiuso e il passaporto vaccinale solo per i grandi eventi. Il bollettino del 4 gennaio 2022 ha fatto registrare da noi 170.844 nuovi casi e 259 morti, nel Regno Unito i nuovi contagi sono stati quasi 219mila ma i decessi solo 48.

Le strategia britannica sta "funzionando" per contenere la diffusione della variante Omicron, ha rivendicato la sottosegretaria alla campagna vaccinale, Maggie Throup, che ha sottolineato che "il numero di ricoveri è molto, molto inferiore rispetto a questo stesso periodo dell'anno scorso”. “È importante che seguiamo i dati", ha detto la ministra ripetendo quello che ormai è il mantra di Londra, in risposta agli allarmismi di chi chiede misure più stringenti come quelle europee.

I britannici continuano a puntare tutto sulla vaccinazione, e senza nemmeno imporre il passaporto vaccinale ma solo appellandosi al buon senso dei cittadini al momento già oltre 34 milioni di persone, oltre la metà della popolazione, ha ricevuto il booster. In Italia siamo a 20 milioni e 400mila. E la protezione assicurata dal richiamo, dato prioritariamente alle categorie a rischio, ha contribuito a tenere gestibili anche i livelli delle ospedalizzazioni con al momento 13.254 persone ricoverate nel Regno Unito, di fatto poco più di quelle che ci sono in Italia, che sono 13.075.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Regno Unito meno morti per Covid che in Italia (senza Green pass e stretta sui non vaccinati)

Today è in caricamento