rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Lo zar / Russia

Come Putin ha messo al sicuro il suo tesoro dalle sanzioni occidentali

Un articolo del New York Times riapre il mistero del patrimonio del leader russo. Che alcuni stimano sopra i 150 miliardi di dollari

Il mistero del tesoro di Vladimir Putin resta tale. E con esso i tentativi dei Paesi occidentali, da quelli Ue agli Usa, di colpire il patrimonio del presidente russo come ritorsione contro la sua decisione di invadere l'Ucraina. Ma a quanto ammonterebbe la ricchezza del leader del Cremlino?

Calcolarlo è quasi impossibile, ma il New York Times ha cercato di mettere in fila alcuni dati. Ufficialmente, Putin guadagna circa 140mila dollari all'anno e possiede un piccolo appartamento, stando alla sua dichiarazione finanziaria ufficiale. Diverso il discorso se si guarda alle proprietà di cui il presidente russo può godere, ma che sono intestati ad altri.

C'è per esempio il "Palazzo di Putin", una vasta tenuta sul Mar Nero che si stima sia costata più di 1 miliardo di dollari. Oppure lo yacht di lusso da 100 milioni di dollari che fino a poco tempo fa era parcheggiato al porto di Amburgo, in Germania, prima che tornasse in Russia in vista della guerra in Ucraina. C'è poi l'appartamento da 4,1 milioni di dollari a Monaco, acquistato tramite una società offshore da una donna che si dice sia la sua amante. E c'è la villa costosa nel sud della Francia legata all'ex moglie.

Il problema per gli Stati Uniti e i suoi alleati è che nessuno di questi asset può essere direttamente collegato al presidente russo, e quindi non può essere colpito da sanzioni come quella elevata di recente a lui e al suo braccio destro, il ministro degli Esteri Lavrov. Finora, i governi occidentali hanno concentrato le loro mire sugli oligarchi vicini a Putin. Ma anche questi miliardari hanno imparato negli anni a mettere al riparo le loro fortune dalle sanzioni. 

Tornando al leader russo, sono state fatte diverse stime. Bill Browder, un finanziere di origine americana che è stato bandito dalla Russia nel 2005 dopo essersi scontrato con gli oligarchi di Mosca, nel 2017 ha testimoniato davanti al Congresso Usa sostenendo che la ricchezza di Putin si aggiri sui 200 miliardi di dollari, una somma straordinaria che renderebbe l'uomo più ricco del mondo.

Anders Aslund, professore a contratto alla Georgetown University e autore del libro del 2019 "Russia's Crony Capitalism", ha stimato la ricchezza del presidente russo a circa 125 miliardi di dollari. Ha sostenuto che gran parte di esso potrebbe essere nascosto in una rete di paradisi offshore detenuti da alleati, amici e parenti di Putin. Come Sergei Roldugin: l'inchiesta giornalistica Panama Papers ha trovato una serie di documenti depositati in una banca svizzera secondo i quali Roldugin, amico di lunga data di Putin, guadagnerebbe più di 8 milioni di dollari all'anno. Niente male, per un uomo che di mestiere fa il violoncellista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come Putin ha messo al sicuro il suo tesoro dalle sanzioni occidentali

Today è in caricamento