rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
La crisi energetica

Von der Leyen: "Ue si prepari a taglio completo gas dalla Russia"

La presidente della Commissione europea annuncia "un piano di emergenza"

 "Dobbiamo prepararci a ulteriori interruzioni dell'approvvigionamento di gas, anche a un taglio completo dalla Russia". A lanciare l'allerta è la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che ha annunciato "un piano di emergenza" per far fronte all'eventuale stop alle forniture da Mosca. 

La partita del gas

Secondo i dati citati dalla stessa von der Leyen durante un suo intervento al Parlamento europeo, a giugno "l'importazione media mensile di gasdotto russo è in forte calo del 33% rispetto allo scorso anno". I flussi si sono ridotti sia lungo l'asse che porta all'Austria, e da qui all'Italia, sia lungo la connessione con la Germania. Proprio quest'ultima direttrice, il Nord Stream 1, è quella che preoccupa di più: Gazprom, il gigante dell'energia russo, ha annunciato che il gasdotto verrà chiuso completamente per almeno 10 giorni a luglio. La ragione avanzata dai manager di Mosca è che il gasdotto ha bisogno di una manutenzione straordinaria, ma a Berlino temono che questa operazione, che sarebbe stata programmata da tempo, sia in realtà l'inizio di un blocco dei flussi ben più ampio.

Il Cremlino, infatti, potrebbe cercare di aumentare le pressioni sui Paesi Ue in vista dell'inverno, riducendo la loro possibilità di riempire le riserve almeno all'80% entro ottobre. La controffensiva di Bruxelles verte sull'impegno degli altri fornitori ad aumentare gli approvvigionamenti, compresi quelli di gas natutale liquefatto (gnl). "Stiamo prima di tutto diversificando la nostra fornitura di gas dalla Russia verso fornitori affidabili - ha detto von der Leyen - E i nostri sforzi stanno già facendo una grande differenza. Da marzo, le esportazioni globali di gnl in Europa sono aumentate del 75% rispetto al 2021. Le esportazioni di gnl dagli Stati Uniti all'Europa sono quasi triplicate". Anche la Norvegia, secondo fornitore Ue dopo la Russia, ha già esportato più gas rispetto allo stesso periodo del 2021, ma uno sciopero sindacale dei lavoratori delle piattaforme di estrazione rischia di ridurre i flussi in questi giorni. 

La diversificazione delle fonti, però, non basta a disinnescare i rischi legati a uno stop alle forniture russe. "Oggi complessivamente 12 Stati membri sono direttamente interessati da riduzioni parziali o totali dell'approvvigionamento di gas - ha proseguito la presidente dell'esecutivo Ue - È ovvio: Putin continua a usare l'energia come arma. Per questo la Commissione sta lavorando a un piano di emergenza europeo. Presenteremo questo piano e gli strumenti necessari entro metà luglio", ha annunciato. 

Il rischio recessione e il Patto

La questione energetica è strettamente connessa con quella economica: diversi analisti hanno prospettato rischi di recessione per l'Eurozona.  "Lo sapete bene quanto me, in tutti gli Stati membri lo stato dell'economia è sempre più preoccupante", ha ammesso von der Leyen. L'Italia guida il fronte di coloro che vorrebbero un Recovery fund 2.0 per contrastare le conseguenze della guerra in Ucraina e inflazione. Ma i frugali hanno già messo le mani avanti. E tra loro c'è chi preme perché il Patto di stabilità, sospeso con la pandemia, venga riattivato il prima possibile.  

"Dobbiamo ripensare a come organizzare la crescita in un contesto politico ed economico stravolto - ha detto a tal proposito von der Leyen - Prendiamo le regole della governance economica. Abbiamo bisogno di regole che concilino le nostre esigenze di investimenti con la necessità di sane politiche fiscali.
Infatti, la sostenibilità fiscale e e crescita vanno necessariamente di pari passo". Come si tradurranno queste parole in atti lo si vedrà entro la fine anno, quando Bruxelles presenterà i risultati della "valutazione della governance economica", da cui dipenderà la scelta se e come ritirare fuori dal cassetto il Patto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Von der Leyen: "Ue si prepari a taglio completo gas dalla Russia"

Today è in caricamento